giovedì, Giugno 13, 2024
HomeEconomiaAuto elettriche aziendali, parte da qui la sfida della transizione

Auto elettriche aziendali, parte da qui la sfida della transizione

250 imprenditori campani al Salone Autouno per ID Buzz Cargo, il nuovo van 100% elettrico di Volkswagen

Auto elettriche aziendali, parte da qui la sfida della transizione

La tutela dell’ambiente è diventata una priorità nelle agende delle aziende italiane già da un po’ di tempo e un ruolo fondamentale per salvaguardare il pianeta è sicuramente giocato dalla mobilità, con una produzione che punta su veicoli 100% elettrici.

Intanto pochi giorni fa il Parlamento Europeo, con 340 voti favorevoli, ha approvato in via definitiva il bando delle endotermiche che decreta la fine dei motori diesel e benzina dal 2035.

Tra le aziende automotive, Volkswagen, che trova il suo principale punto di riferimento in Campania nel gruppo Autouno, è sicuramente quella che si è mossa in anticipo e con attenzione sul tema.

ID BUZZ CARGO

Oggi segna un’altra tappa importante con ID Buzz Cargo, che si affianca alle già note ID Family (ID3, ID4 e ID5), produzione con cui la casa automobilistica tedesca coniuga in maniera perfetta mobilità e sostenibilità.

“Nel mondo automotive tutte le aziende sono impegnate in una transizione ecologica con la decarbonizzazione e lo sviluppo di una gamma elettrica al fine di raggiungere l’obiettivo indicato dalla Comunità Europea: arrivare a un’emissione zero con vetture totalmente elettriche, dichiara Ciro Veneruso, Ceo Gruppo Autouno. Noi con il nostro staff e i nostri dipendenti siamo impegnati su più fronti nella tutela dell’ambiente: trasferiamo cultura a tutti i nostri collaboratori con il progetto “paper to zero” con l’utilizzo di meno carta possibile, stiamo implementando un sistema di fotovoltaico all’interno delle nostre strutture e abbiamo installato 20 stazioni di ricarica con il 50% delle colonnina in fast charging (ricarica veloce), siamo impegnati sulla sensibilizzazione dell’utente finale, a cui illustriamo le differenze tra un motore elettrico e un motore termico”.

LAVORARE SULLE INFRASTRUTTURE

Aziende automotive e saloni sono dunque impegnati in un’azione sinergica per raggiungere gli obiettivi posti dalla Comunità Europea ma un anello debole nel meccanismo di riconversione c’è ed è legato alle infrastrutture.

“Soprattutto se pensiamo al gap tra Nord e Sud, prosegue Veneruso. Oggi su Napoli contiamo appena 130 colonnine, dato molto basso. Per sviluppare e implementare la diffusione dei veicoli elettrici è necessario agire su questo punto. Cosa che sta avvenendo attraverso i fondi PNRR e con protocolli di intesa come quello firmato da Assopetroli per l’installazione di colonnine sulle aree di servizio degli associati (11.000 aree di servizio; il 60% ). Il passo è segnato. Abbiamo solo bisogno di accelerare i tempi al fine di poter realizzare l’obiettivo comune: salvaguardare il pianeta”.

ID Buzz Cargo, l’evoluzione contemporanea del Bulli, icona di libertà, viaggi e scoperte, è stato presentato agli imprenditori campani nel Salone Autouno di Agnano con un evento durante il quale è stato simulato il passaggio dagli anni ’70 ai giorni nostri: il passato che lascia il posto al futuro. Duecentocinquanta ospiti hanno dimostrato che la volontà di cambiamento c’è.

Il gruppo Volkswagen già da qualche anno è molto sensibile alla tutela dell’ambiente, in linea con gli obiettivi definiti in tema di clima dalle Nazioni Unite di ridurre di 2 gradi la temperatura del clima, dichiara Angelo Benà, Sales and Fleet Area Manager Volkswagen.

Stiamo lavorando a un’importante strategia di decarbonizzazione, per raggiungere, entro il 2025, una riduzione del 30% dell’emissione di CO2 rispetto al 2015; per arrivare a un saldo neutrale di CO2 emesso entro il 2050.

Con i suoi 660.000 dipendenti in tutto il mondo, il gruppo Volkswagen ha un’importantissima responsabilità etica nei confronti dell’ambiente. Già da un paio di anni, ci fermiamo tutti, a tutti i livelli aziendali, per un’ora che dedichiamo alle riflessioni sull’ambiente, proponendo anche piccoli progetti che si traducono in azioni quotidiane indispensabili per la salvaguardia del pianeta, riducendo l’effetto serra e gli effetti climatici.

Accanto a questa azione, già da qualche anno, tutti gli impianti di produzione sono orientati verso la strategia di elettrificazione e quindi alla riconversione verso la produzione di veicoli con piattaforma MEB. Oggi, con ID Buzz, che reinterpreta in chiave futuristica dei concetti di libertà, inclusione, creatività legati all’iconico e leggendario Bulli, poniamo un’altra tappa fondamentale verso il processo di elettrificazione”.

Skip to content