giovedì, Luglio 25, 2024
HomePoliticaI Paperoni del Parlamento? Ecco chi sfonda quota 1 mln di euro

I Paperoni del Parlamento? Ecco chi sfonda quota 1 mln di euro

Pubblicati parzialmente i dati sulle dichiarazioni dei deputati presentate nel 2022. Manca all’appello Giorgia Meloni.

I Paperoni del Parlamento? Ecco chi sfonda quota 1 mln di euro

E’ l’ex avvocato di Silvio Berlusconi, Cristina Rossello con una dichiarazione di oltre 2,1 milioni di euro la deputata più ricca.

A seguire l’uomo del Tesoro, l’ex ministro Giulio Tremonti con 1.53 milioni previsti nella dichiarazione riferibile ai redditi relativi al 2021.

Il più povero? Aboubakar Soumahoro con poco più di 9mila euro annui, strenuo difensore del diritto al lusso per la sua compagna.

SI ATTENDONO I DATI DEL SENATO CON LA DICHIARAZIONE DI BERLUSCONI

Mentre il Senato non ha ancora reso consultabili i dati delle dichiarazioni degli eletti, spulciano sulle proprietà dichiarate, è sempre la parlamentare di Savona, attualmente leader di questa speciale classifica dei Paperoni di Montecitorio, a dichiarare quattro fabbricati di proprietà nella sua cittadina di elezione, ma anche a Finale Ligure, Milano, Bruxelles e Londra.

L’ex difensore del Cavaliere è anche consigliere di amministrazione del Monza Calcio e presidente di Immobiliare Leonardo.

PER IL LEADER DEI 5STELLE  MENO DI 35MILA EURO ANNUI

Non ancora comunicata la dichiarazione del premier Giorgia Meloni, mentre l’ex presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, non ancora parlamentare allora, dichiara meno di 35mila euro e una Jaguar vintage del 1996.

SOTTO QUOTA 100MILA EURO IL PRESIDENTE DELLA CAMERA

Per Enrico Letta imponibile che supera i 350mila euro. Più bassa la quota dichiarata da Maria Elena Boschi, con 98mila euro inseriti nella dichiarazione resa alla Camera dei Deputati.

Tra i nuovi ingressi spicca la dichiarazione della candidata alla segreteria del Pd,  Elly Schlein: per l’ex vicepresidente della Regione Emilia-Romagna solo 88mila euro.

Sotto quota centomila euro anche il presidente della Camera, Lorenzo Fontana e il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida.

Skip to content