giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeEconomiaCittà intelligenti, accordo tra Anci e Tim Enterprise

Città intelligenti, accordo tra Anci e Tim Enterprise

Obiettivo: sviluppare città smart sostenibili e intelligenti

Città intelligenti, accordo tra Anci e Tim Enterprise

Individuare gli strumenti digitali al servizio della Pubblica amministrazione locale. Era questo il focus al centro del convegno organizzato da Anci, e Tim Enterprise col patrocino del comune di Napoli dal titolo “L’Italia delle città intelligenti e sostenibili”.

OBIETTIVO: REALIZAZARE CITTA’ SMART

L’intento è quello di per realizzare città smart e sostenibili utilizzando energie rinnovabili e a basso impatto nel pieno soddisfacimento dei cittadini. In Campania sono tante le grandi città che stanno facendo questa transizione come il comune di Napoli e di Caserta. Tra i presenti il presidente di Anci Campania e sindaco di Caserta Carlo Marino, che ha spiegato:

“Sostenibilità in tutti i settori, dalla digitalizzazione, dall’informatizzazione, dal green, dal tema delle città intelligenti che vogliono costruire dei modelli, un sistema che dia più servizi ai cittadini, che crei più coesione sociale e anche più compatibilità. Per fare questo dobbiamo assolutamente. Lavorare con gli stakeholders nazionali e internazionali e costruire dei modelli, dei modelli delle best practices che costruiscono poi anche per i piccoli e medi comuni una possibilità per diventare più intelligenti ma anche più occasioni per i cittadini.”

Obiettivo di questi incontri – gli eventi precedenti sono stati ospitati dalle città di Milano, Bari e Catania – è illustrare come l’innovazione al servizio della PA locale possa accelerare lo sviluppo di città sostenibili e intelligenti, anche in merito alle azioni previste dal PNRR in termini di digitalizzazione.

SPAZI URBANI SICURI E VIVIBILI

Realizzare pertanto spazi urbani più sicuri e più vivibili, per cittadini e turisti, accompagnando le città italiane nel percorso di trasformazione digitale su settori chiave quale energia, mobilità, rifiuti. Come ha spiegato Elio Schiavo, manager di Tim Enterprise.

“Sentiamo forte il dovere di aiutare il sistema ad accelerare questo processo. Vorremmo anche cogliere l’opportunità di diventare attori protagonisti di questo processo e in questo contesto le grandi città possono giocare un ruolo determinante se portano avanti diciamo questo sistema questa accelerazione del processo digitale”

Skip to content