Quattro persone ritenute vicine ai Moccia sono stati sottoposti a fermo dalla Direzione investigativa antimafia con l’accusa di estorsione aggravata nei confronti di un imprenditore aggiudicatario di alcuni appalti nel comune di Afragola.

Uno dei fermati è ritenuto un elemento di spicco del clan. Il provvedimento è stato eseguito anche per tutelare l’incolumità della vittima.