Home Cronaca La balena morta di Sorrento trasferita nel Porto di Napoli

La balena morta di Sorrento trasferita nel Porto di Napoli

Si sono concluse nella notte le complesse operazioni di rimozione e trasporto della carcassa di balenottera individuata lo scorso 17 gennaio davanti al porto di Sorrento. L’attività di rimorchio del cetaceo è stata condotta – sotto il coordinamento della Direzione Marittima di Napoli – dalle motovedette CP267 e CP532 della Guardia Costiera, che hanno trasportato l’esemplare verso il porto di Napoli, dove sono giunti alle prime luci dell’alba.

Ora sarà possibile effettuare l’esame necroscopico per individuare le cause della morte di quello che sembrerebbe uno dei più grandi esemplari di balenottera individuati nel Mediterraneo.

Il primo rinvenimento del cetaceo è avvenuto quando due giorni fa, personale del Nucleo Subacquei della Guardia Costiera si è immerso a seguito dell’avvistamento di un esemplare di cetaceo più piccolo in difficoltà ed ha invece individuato la carcassa dell’esemplare adulto.

Il recupero dal mare della carcassa – programmato verosimilmente per il pomeriggio di oggi ad opera di un cantiere navale del porto di Napoli – vedrà coinvolti anche i subacquei della Guardia Costiera di Napoli, oltreché il personale del Reparto Operativo del Comando Generale della Guardia Costiera che ha inviato sul posto il proprio Laboratorio ambientale mobile con i suoi biologi che affiancheranno gli scienziati nelle successive operazioni necroscopiche.

Intanto, proseguono anche le attività di monitoraggio della Guardia Costiera per l’eventuale individuazione dell’esemplare più piccolo, avvistato originariamente in porto a Sorrento e che ha poi preso il largo, lasciando perdere le sue tracce.

“Tablet in ospedale”, il gesto di solidarietà dello Studio legale Vizzino

“Tablet in ospedale” è lo slogan che riassume il progetto di donare a strutture ospedaliere ed RSA dispositivi informatici al servizio dei pazienti per...

L’Asl mette in zona rossa 27 comuni del casertano, ora la parola passa ai sindaci

L'Asl di Caserta ha invitato i sindaci di 27 comuni ad adottare misure di contenimento Covid da zona rossa attraverso apposite ordinanze e altri...

Covid in Campania, oggi sono 2.046 i positivi su 15.260 tamponi: curva sale al 13,4%

Questo il bollettino di oggi: Positivi del giorno: 2.046 (di cui 420 casi identificati da test antigenici rapidi) di cui Asintomatici: 1.515 Sintomatici: 111 * Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai soli positivi al...

Covid-19, la Campania regione con maggior numero di positivi

La Campania è la regione d’Italia con il maggior numero di attualmente positivi al Covid-19. Un primato sicuramente non invidiabile, se si abbina alla...

“Tablet in ospedale”, il gesto di solidarietà dello Studio legale Vizzino

“Tablet in ospedale” è lo slogan che riassume il progetto di donare a strutture ospedaliere ed RSA dispositivi informatici al servizio dei pazienti per...

L’Asl mette in zona rossa 27 comuni del casertano, ora la parola passa ai sindaci

L'Asl di Caserta ha invitato i sindaci di 27 comuni ad adottare misure di contenimento Covid da zona rossa attraverso apposite ordinanze e altri...

Covid in Campania, oggi sono 2.046 i positivi su 15.260 tamponi: curva sale al 13,4%

Questo il bollettino di oggi: Positivi del giorno: 2.046 (di cui 420 casi identificati da test antigenici rapidi) di cui Asintomatici: 1.515 Sintomatici: 111 * Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai soli positivi al...

Covid-19, la Campania regione con maggior numero di positivi

La Campania è la regione d’Italia con il maggior numero di attualmente positivi al Covid-19. Un primato sicuramente non invidiabile, se si abbina alla...

Città della Scienza, dall’incendio a oggi: una tavola rotonda per ricostruire il futuro

4 MARZO 2013, 4 MARZO 2021 8 anni di immobilismo, di proteste, di incertezze, di abbandono. Città della Scienza dalla notte dell'incendio prova a sopravvivere...
Skip to content