Home Cronaca La Campania rischia di non diventare gialla il 26 ma aumentano i...

La Campania rischia di non diventare gialla il 26 ma aumentano i vaccinati

Ora le Regioni hanno un target da rispettare in termini di vaccini somministrati. Il Commissario per ‘Emergenza Covi a livello nazionale, Figliolo, ha indicato 315718 inoculazioni al giorno e 2milioni210mila26 dosi nella settimana dal 16 al 22 aprile. Riguardo a ciascuna Regione si fissa per la Campania il raggiungimento di 29.500 al giorno e 206.500 nel periodo. Nonostante i dati epidemiologici evidenzino un numero importante di casi giornalieri, la Regione, grazie al moltiplicarsi di hub vaccinali, è in linea. La scorsa settimana, a causa del balletto di voci sul vaccino Astrazeneca, si erano registrate numerose defezioni da parte degli aventi diritto, negli ultimi giorni i casi di rinuncia sono via via diminuiti consentendo agli operatori di provvedere alle vaccinazioni.
Il ritorno in zona arancione ha comportato la riapertura dei negozi e il ritorno in classe degli studenti, fino alle superiori, ma al 50%. Immediatamente è andato in crisi il sistema dei trasporti pubblici, inadeguato e insufficiente per evitare assembramenti e dunque primo elemento dissonante in quelal che dovrebbe essere un’organizzazione che limiti il contagio e i contati tra le persone. All’orizzonte, il 26 aprile, l’ipotesi che numerose regioni italiane possano entrare in fascia gialle, la Campania però è in bilico. I ristoratori premono affinché si possa riaprire e si possa restare aerti anche a cena, auspicando l’allargamento dell’orario del coprifuoco che sarebbe portato alle 23. La battaglia politica è aspra e in queste ore si prova a definire uno scenario nuovo.

Napoli e il Pnrr, quando il destino della città è appeso alla sindrome da convegno

Si parla dei progetti da realizzare a Napoli, grazie ai fondi del piano nazionale di resilienza e ripartenza, nella sede dell'Università federico II di...

“Romani, Germani e altri popoli: momenti di crisi fra tarda antichità e alto medioevo”. Sabato la presentazione del volume a Cimitile

Sabato 4 dicembre alle ore 18, presso il complesso basilicale di Cimitile, in via Madonnelle 5, la Fondazione Premio Cimitile, presenta il volume: “Romani, Germani e...

Agli scavi di Ercolano il fuggiasco ritrovato che voleva mettersi in salvo col suo tesoro

L’antica Ercolano continua a stupire: dopo il ritrovamento dello scheletro sull’antica spiaggia, e l’avvio dello scavo, una piccola borsa con i suoi averi è...

Marano, figlio di un imprenditore scappa dopo rapimento: ferite lievi

Riesce a scappare dopo essere stato sequestrato da una banda di malviventi di 4-5 persone: è accaduto lo scorso 26 novembre a Marano (Napoli). Il...

Napoli e il Pnrr, quando il destino della città è appeso alla sindrome da convegno

Si parla dei progetti da realizzare a Napoli, grazie ai fondi del piano nazionale di resilienza e ripartenza, nella sede dell'Università federico II di...

“Romani, Germani e altri popoli: momenti di crisi fra tarda antichità e alto medioevo”. Sabato la presentazione del volume a Cimitile

Sabato 4 dicembre alle ore 18, presso il complesso basilicale di Cimitile, in via Madonnelle 5, la Fondazione Premio Cimitile, presenta il volume: “Romani, Germani e...

Agli scavi di Ercolano il fuggiasco ritrovato che voleva mettersi in salvo col suo tesoro

L’antica Ercolano continua a stupire: dopo il ritrovamento dello scheletro sull’antica spiaggia, e l’avvio dello scavo, una piccola borsa con i suoi averi è...

Marano, figlio di un imprenditore scappa dopo rapimento: ferite lievi

Riesce a scappare dopo essere stato sequestrato da una banda di malviventi di 4-5 persone: è accaduto lo scorso 26 novembre a Marano (Napoli). Il...

Covid, De Luca: “Penso a centri vaccinali per i bambini”

La vaccinazione dei bambini, nelle dosi prescritte "è indispensabile". Ne è convinto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, che parlando con...
Skip to content