lunedì, Agosto 8, 2022
Home Attualità Napoli, Consiglio comunale approva primo bilancio era Manfredi

Napoli, Consiglio comunale approva primo bilancio era Manfredi

Era il Bilancio, il primo vero banco di prova per la giunta Manfredi. Dopo i primi nove mesi passati a chiedere in continuazione soldi al Governo, aggirare i vincoli della spesa assumendo staffisti in Città metropolitana invece che a palazzo san Giacomo e recuperare risorse stanziate dalla vecchia amministrazione per riuscire ad abbozzare una parvenza di Maggio dei monumenti, il primo bilancio di previsione dell’era Manfredi, 2022/2024 è stato approvato dal consiglio comunale di Napoli.

Con l’opposizione a fare lo strano gioco della stampella alla maggioranza, nelle fasi della maratona in cui il numero legale veniva a mancare proprio nei banchi della coalizione che sostiene la giunta, il via libera al documento è arrivato con l’astensione del consigliere Catello Maresca e il solo voto contrario dei consiglieri Guangi e Palumbo.

Il documento finanziario poggia in particolare su 54 milioni di euro derivanti dal Patto per Napoli, firmato dal premier Draghi a Marzo durante una sfarzosa cerimonia al Maschio angioino ammirata sui social grazie a una diretta costata ai napoletani 10 mila euro alla faccia delle risorse umane a costo zero che lavorano nell’ufficio stampa del Comune.

54 milioni di euro che vincolano il comune in alcune scelte, come la riorganizzazione delle aziende partecipate, l’affidamento a una ditta esterna privata del servizio riscossione tributi, la messa a reddito del patrimonio immobiliare e l’organizzazione di un concorso per l’assunzione di mille dipendenti.

Concorso però, diverso da quello che sta facendo tanto discutere in questi giorni, quello per l’ingresso in Asia di 500 addetti alla raccolta dei rifiuti che ha scatenato la rabbia dei disoccupati che questa mattina hanno occupato l’edificio del consiglio comunale

Al Cardarelli il primo trapianto di fegato con “machine perfusion”

Al Cardarelli primo trapianto di fegato con l’utilizzo della “machine perfusion”. Si chiama “machine perfusion” ed è una tecnologia oggi disponibile al Cardarelli di Napoli,...

Mostra d’Oltremare: “Nessuna ipotesi di chiusura del parco”

Mostra d'Oltremare: "Nessuna ipotesi di chiusura del parco". I vertici di Mostra d'Oltremare SpA e il socio Comune di Napoli in merito al comunicato stampa...

Scoperto canale Telegram che vendeva carte d’identità false e sim

Scoperto canale Telegram che vendeva carte d'identità false e sim. In azione i Carabinieri di Sant'Anastasia, denunciati 4 giovani pirati informatici. Una segnalazione “riferiva” di...

Armadi e bauli, a Pompei spunta la casa della middle class

In una stanza un armadio rimasto chiuso per duemila anni con tutto il suo corredo di stoviglie all'interno, piattini di vetro, ciotole di ceramica,...

Al Cardarelli il primo trapianto di fegato con “machine perfusion”

Al Cardarelli primo trapianto di fegato con l’utilizzo della “machine perfusion”. Si chiama “machine perfusion” ed è una tecnologia oggi disponibile al Cardarelli di Napoli,...

Mostra d’Oltremare: “Nessuna ipotesi di chiusura del parco”

Mostra d'Oltremare: "Nessuna ipotesi di chiusura del parco". I vertici di Mostra d'Oltremare SpA e il socio Comune di Napoli in merito al comunicato stampa...

Scoperto canale Telegram che vendeva carte d’identità false e sim

Scoperto canale Telegram che vendeva carte d'identità false e sim. In azione i Carabinieri di Sant'Anastasia, denunciati 4 giovani pirati informatici. Una segnalazione “riferiva” di...

Armadi e bauli, a Pompei spunta la casa della middle class

In una stanza un armadio rimasto chiuso per duemila anni con tutto il suo corredo di stoviglie all'interno, piattini di vetro, ciotole di ceramica,...

Mostra d’Oltremare, De Negri: “Non sarà parco pubblico”

"Ho avuto la bella notizia della cancellazione immediata di ogni velleità della precedente amministrazione comunale di fare del polo fieristico Mostra d'Oltremare di Napoli...
Skip to content