mercoledì, Maggio 29, 2024
HomeCronacaTassa rifiuti a Napoli, evasione record: persi 770 milioni

Tassa rifiuti a Napoli, evasione record: persi 770 milioni

Secondo l'assessore comunale al Bilancio Pier Paolo Baretta per sanare il buco ci vorranno almeno dieci anni

Solo il 18% delle contravvenzioni stradali elevate ai cittadini napoletani è stato effettivamente pagato, mentre l’evasione fiscale legata alla Tari, la tassa sui rifiuti, ha raggiunto la cifra record di 770 milioni di euro. Questi sono i dati rivelati dall’assessore al Bilancio, Pier Paolo Baretta, nel corso del dibattito in aula sul futuro dell’aumento della tariffa Tari per il 2024 e sulla decisione di affidare la riscossione a una società specializzata.

DIBATTITO ACCESO SULL’ESTERNALIZZAZIONE DEI RECUPERO CREDITI

Durante il dibattito, molte critiche sono state sollevate nei confronti dell’amministrazione comunale riguardo alla decisione di aumentare la tariffa Tari e di esternalizzare la riscossione. Tuttavia, l’assessore Baretta ha difeso la scelta, definendola una delle poche decisioni positive ereditate dalla precedente amministrazione. Baretta ha sottolineato che la decisione di affidarsi a una società esterna è stata oggetto di studio e miglioramento, ma ha ammesso che risanare la mancata riscossione richiederà probabilmente dieci anni.

L’assessore ha espresso la speranza che nei prossimi 4-5 anni si possano ottenere netti miglioramenti nella riscossione, non per ragioni politiche, ma per il bene della città e dei cittadini napoletani.

MARTEDI PROSSIMO IN CONSIGLIO TORNA LA DISCUSSIONE SULL’ AUMENTO TARI

Riguardo all’aumento della tariffa Tari, che sarà oggetto di discussione in Consiglio martedì 30 maggio, Baretta ha sottolineato che l’adeguamento della tariffa non è stato effettuato da quattro anni. Ma ha evidenziato la necessità di considerare anche i costi legati alla gestione dei rifiuti. E le difficoltà economiche affrontate dalle famiglie napoletane a causa delle spese energetiche.

L’amministrazione comunale sta attualmente effettuando calcoli dettagliati per valutare l’entità dell’aumento della tariffa Tari. E trovare un equilibrio tra la necessità di coprire i costi e l’impatto economico sulle famiglie. Tuttavia, l’enorme evasione fiscale e il basso tasso di pagamento delle contravvenzioni stradali sollevano interrogativi sulla capacità dell’amministrazione di riscuotere le tasse in modo efficace e di gestire l’economia cittadina.

Skip to content