domenica, Giugno 16, 2024
HomeCronacaAggressione su autobus: arrestato giovane senegalese

Aggressione su autobus: arrestato giovane senegalese

Il 32enne senegalese ha improvvisamente aggredito due passeggeri a bordo dell'autobus impugnando un coltello

Aggressione su autobus: arrestato giovane senegalese

Intervento dei carabinieri della sezione radiomobile di Torre Annunziata e arresto di un senegalese di 32 anni. Quest’ultimo, incensurato, è accusato di per lesioni personali aggravate, interruzione di pubblico servizio e porto d’armi abusivo.

L’arresto è stato effettuato in seguito a un violento episodio avvenuto su un autobus dell’EAV in transito da Sorrento a Napoli, che ha causato un’ora di ritardo e ha messo a rischio la sicurezza dei passeggeri.

BLOCCATA LA TRATTA EAV DA SORRENTO A NAPOLI PER UN’ORA

La scena si è svolta lungo via Plinio, nel comune di Torre Annunziata, quando, senza motivo apparente, il 32enne senegalese ha improvvisamente aggredito due passeggeri a bordo dell’autobus, impugnando un coltello. La situazione è diventata estremamente pericolosa e caotica, poiché l’uomo si mostrava visibilmente agitato, mettendo in serio pericolo la vita e l’incolumità delle persone presenti.

La gravità della situazione ha richiesto l’immediato intervento dei carabinieri, che sono giunti sul posto prontamente. Grazie alla loro tempestiva azione, il 32enne è stato disarmato e bloccato, garantendo la sicurezza dei passeggeri e degli altri presenti sull’autobus. Tuttavia, l’incidente ha comportato l’interruzione della tratta per oltre un’ora, causando disagi e ritardi per i viaggiatori.

IL SENEGALESE A BORDO DEL BUS MINACCIAVA I PASSEGGERI CON UN COLTELLO

Il senegalese è stato quindi accompagnato in carcere, dove rimarrà in attesa di giudizio per le accuse di lesioni personali aggravate, interruzione di pubblico servizio e porto d’armi abusivo.

Le vittime dell’aggressione sono state prontamente soccorse e trasportate all’ospedale di Castellammare di Stabia per ricevere le cure necessarie. Secondo quanto comunicato dai medici, le loro ferite sono state giudicate guaribili entro sei giorni. Nonostante l’esperienza traumatica, si spera che le vittime possano riprendersi completamente e superare questo difficile episodio.

Skip to content