lunedì, Maggio 20, 2024
HomeCronacaCamorra a Torre Annunziata, scontro tra clan: 11 arresti

Camorra a Torre Annunziata, scontro tra clan: 11 arresti

L'indagine nasce dallo scontro tra gli elementi dei Gallo-Cavalieri, il clan Gionta e il neocostituito ''quarto sistema''

Undici persone, tutte ritenute contigue al clan Gallo-Cavalieri, operante a Torre Annunziata, sono state raggiunte da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Tutti gli arrestati sono già detenuti nelle carceri circondariali di Santa Maria Capua Vetere e Secondigliano.

GLI ARRESTATI SONO CONTIGUI AL CLAN GALLO-CAVALIERI

Gli arresti sono stati eseguiti dai carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata, che hanno notificato il provvedimento emesso dal gip del tribunale di Napoli nei carceri di Secondigliano e Santa Maria Capua Vetere.

Le indagini, svolte dal 2018 ad oggi, hanno portato all’esecuzione lo scorso 22 giugno di un fermo nei confronti degli stessi indagati.

L’indagine nasce a seguito dell’inasprirsi dello scontro tra gli elementi dei Gallo-Cavalieri, il clan Gionta e il neocostituito ”quarto sistema”.

LE ACCUSE NEI CONFRONTI DEI SOGGETTI COINVOLTI

Le accuse nei confronti degli undici soggetti coinvolti sono estorsione, detenzione illegale di armi anche da guerra, reimpiego delle somme di denaro illegalmente introitate e utilizzate per sostenere i familiari dei componenti del clan e per il mantenimento degli affiliati al sodalizio, liberi ed operativi sul territorio.

Gli arresti di oggi rappresentano un duro colpo per il clan Gallo-Cavalieri e per la camorra in generale.

Skip to content