domenica, Maggio 26, 2024
HomeAttualitàDivieto di fumo anche all’aperto, in arrivo la stretta per le e-cig

Divieto di fumo anche all’aperto, in arrivo la stretta per le e-cig

Stretta anche per le aree fumatori nei locali pubblici e divieto di pubblicità per i device che riscaldano il tabacco.

Divieto di fumo anche all’aperto, in arrivo la stretta per le e-cig

Vent’anni e non li dimostra. La legge sul fumo firmata dall’ex ministro della Sanità Girolamo Sirchia festeggia la liberazione dei luoghi pubblici dalle sigarette accese e dalle corsie degli ospedali invase dal fumo.

Restano solo le immagini dei film della commedia all’italiana a ricordarci di quando si poteva accendere il sigaro anche al chiuso senza rischiare sanzioni e l’allontanamento immediato.

Poi arrivano le sigarette elettroniche. La moda che contagia giovani e meno giovani.

La vaporizzazione diventa un must, ma sono sempre più le evidenze scientifiche che associano l’utilizzo di questo strumento tecnologico a pericoli per la salute.

VERSO LA REVISIONE DELLA LEGGE SIRCHIA SUL FUMO

E naturalmente per chi sta vicino a chi vaporizza anche al chiuso. Se in aeroplano e in treno è da tempo già vietato l’uso delle sigarette elettroniche, oggi sta per arrivare la svolta.

Il ministro della Salute, Orazio Schillaci è pronto a varare una nuova stretta. E questa volta saranno dolori anche per chi fuma all’aperto le sigarette tradizionali e quelle elettroniche.

Il disegno di legge predisposto dal ministro prevede l’estensione alche in altri luoghi del divieto di fumo in presenza di minori e donne incinte.

ADDIO ALLE AREE FUMATORI NEI PUBBLICI ESERCIZI

Prevista anche la possibilità di eliminare definitivamente, nei locali pubblici, le sale attrezzate per fumatori, oltre al divieto totale di pubblicità ai nuovi prodotti contenenti nicotina e ai device di tabacco riscaldato.

Così il titolare del dicastero della Salute, in audizione presso la commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati sulla proposta di inasprimento della normativa sul divieto di fumo: “Il governo intende affrontare la prevenzione e il contrasto del tabagismo, tuttora la principale causa di morbosità e mortalità in Italia.

IL GOVERNO: CREARE GENERAZIONE LIBERA DAL TABACCO

Dobbiamo conseguire l’obiettivo sfidante del Piano europeo contro il cancro 2021 di creare una generazione libera dal tabacco, nella quale meno del 5% della popolazione consumi tabacco entro il 2040”.

Skip to content