mercoledì, Aprile 17, 2024
HomesportCalcioEcco Rudi Garcia a Napoli:" I calciatori devono dimenticare quello che hanno...

Ecco Rudi Garcia a Napoli:” I calciatori devono dimenticare quello che hanno fatto”

Aurelio De Laurentiis presenta nel Salone delle Feste del Museo di Capodimonte il mister francese per la prossima stagione

Debutto dal Salone delle feste del Museo e Real Bosco di Capodimonte del nuovo allenatore del Napoli per la stagione 2023/204, Rudi Garcia.

“Complimenti alla squadra e al presidente”. Sono queste le prime parole di Rudi Garcia a Napoli all’inizio della presentazione ufficiale.

LE PRIME PAROLE: “COMPLIMENTI ALLA SQUADRA E AL PRESIDENTE”

E poi il racconto del suo arrivo in città con gli striscioni. E l’auspicio di rinnovare per il futuro la gioia che ha visto al suo arrivo a Napoli.

“I GIOCATORI DEVONO ANCHE DIMENTICARE QUELLO CHE HANNO FATTO”

“La vittoria del campionato deve dare fiducia a tutti i calciatori. Però con il ritiro riparte tutto da zero. I giocatori devono anche dimenticare quello che hanno fatto. Ma la fiducia dee servire per rimanere umili e avere tanta ambizione”.

“I miei giocatori devono avere cultura tattica. Voglio giocatori intelligenti. Non solo 4-3-3, ma capacità di cambiare durante la partita”.

I VALORI SECONDO GARCIA: UMILTA’, AMBIZIONE E LAVORO

“Ho dei valori: l’umiltà, l’ambizione e il lavoro. Il talento può fare la differenza ma si gioca in undici. Ecco il primo credo tattico del nuovo allenatore. “C’è bisogno del senso di appartenenza”. E poi il riferimento alla maglia che si veste e lo stemma sul cuore. Sono valori che vanno rispettati sempre.

IL PRESIDENTE DE LAURENTIIS: “SCUDETTO E’ INIZIO DI UN PERCORSO”

De Laurentiis parla di “inizio di un percorso che i tifosi del Napoli meritano. Adesso proviamo a ripeterci. E rivolto a Garcia afferma: “Speriamo di arrivare in finale di Champions. Io ci metterei la firma…”.

RITORNO IN ITALIA DOPO SETTE ANNI DALL’ESONERO DELLA ROMA

Il tecnico francese di origini spagnole torna in Italia dopo l’addio alla Roma di sette anni fa. Fu esonerato il 13 gennaio 2016. Al suo posto arrivò nella capitale Luciano Spalletti. Adesso l’avvicendamento avviene a parti inverse e dopo la conquista dello scudetto da parte del tecnico toscano al secondo tentativo. Il francese ha firmato con Il Napoli un contratto biennale con opzione per l’anno successivo.

 

 

Skip to content