venerdì, Marzo 1, 2024
HomeCronacaEmergenza casa, tensione in 8°Municipalità per sgombero

Emergenza casa, tensione in 8°Municipalità per sgombero

Torna prepotente l’emergenza casa nella città di Napoli: tensione questa mattina nella zona collinare della città (8 municipalità)

Torna prepotente l’emergenza casa nella città di Napoli: tensione questa mattina nella zona collinare della città (8 municipalità), in via comunale del principe, dove le forze dell’ordine sono intervenute per sgomberare un edificio di proprietà dell’Asl occupato abusivamente da 40 anni, da 8 famiglie. Tre i nuclei familiari che avrebbero dovuto lasciare le case, destinate a diventare uffici. Forze dell’ordine e vigili del fuoco, che avrebbero dovuto eseguire lo sgombero, hanno però trovato ad attenderli una protesta organizzata dagli attivisti del comitato per il diritto all’abitare asserragliati all’interno insieme ai residenti, che si erano incatenati al cancello d’ingresso. Tra di loro anche il consigliere comunale, Rosario Andreozzi.

SGOMBERI SENZA SOLUZIONI ALTERNATIVE

La protesta è servita a sottolineare la mancanza di un’alternativa abitativa per persone che, dopo anni di attesa di un alloggio popolare, avrebbero la strada come unica soluzione. Nelle prossime settimane saranno 6 le altre famiglie che dovranno lasciare gli immobili occupati In occasione di un recente tentativo di sgombero, lo scorso 22 gennaio, il vice sindaco del comune di Napoli, Laura Lieto si era impegnata ad aprire un’istruttoria su via comunale principe. La tensione è finita dopo che gli occupanti hanno ottenuto una ulteriore proroga

Skip to content