giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeAttualitàFinto agente servizi segreti tenta rapina: arrestato

Finto agente servizi segreti tenta rapina: arrestato

Ad Aversa un 38enne si è presentato con un finto tesserino dei servizi segreti aggredendo la vittima per sottrarre il ciclomotore

Un 38enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dalla Polizia di Aversa per aver picchiato e tentato di rapinare un uomo. L’aggressore, che si spacciava per un agente dei servizi segreti, è stato immediatamente fermato dopo l’intervento di un poliziotto libero dal servizio.

FERMATO DA UN POLIZIOTTO FUORI DAL SERVIZIO

I fatti si sono svolti ieri sera in via Libertà, quando il poliziotto, trovandosi in un ristorante nelle vicinanze, ha udito delle urla provenire dalla strada. Senza esitazione, si è precipitato verso il luogo del tumulto e ha scoperto un cittadino straniero con il volto tumefatto, mentre l’aggressore cercava di mettersi in fuga con il ciclomotore della vittima.

LA VITTIMA E’ STATA ANCHE AGGREDITA E RICOVERATA IN OSPEDALE

La vittima, ricoverata in ospedale, ha riportato lesioni giudicate guaribili in 25 giorni. Ha riferito che l’uomo, visibilmente agitato, si era avvicinato a lui mostrando un documento che attestava la sua supposta appartenenza ai servizi segreti. Subito dopo, lo aveva colpito con pugni e schiaffi e gli aveva sottratto il mezzo di trasporto.

L’arrivo tempestivo del poliziotto in servizio ha permesso di evitare che l’aggressore riuscisse a fuggire. Il falso agente è stato immediatamente arrestato e consegnato alle autorità competenti. L’uomo dovrà rispondere delle accuse di tentata rapina e lesioni personali.

Sul posto sono intervenuti anche gli agenti del commissariato di Aversa, richiamati dal collega libero dal servizio, e uomini della Guardia di Finanza, che hanno collaborato alle operazioni di arresto.

Attualmente, il falso agente si trova nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, in attesa del processo. Le autorità stanno indagando ulteriormente sulla sua identità e sulle eventuali connessioni con altri reati.

 

Skip to content