sabato, Aprile 13, 2024
HomeCronacaGalleria Principe, sgomberata la baraccopoli dei senzatetto e iniziati i lavori

Galleria Principe, sgomberata la baraccopoli dei senzatetto e iniziati i lavori

Galleria Principe, sgomberata la tendopoli ed iniziati i lavori

Alle prime luci dell’alba sono stati allontanati i clochard, operazione durante la quale, raccontano i testimoni, non sono mancati momenti di tensione, poi gli operai hanno iniziato a montare le impalcature. Dopo le nostre denunce, quindi, sgomberata la tendopoli: questa è stata la soluzione trovata da Palazzo San Giacomo, per restituire decoro e sicurezza agli avventori della Galleria Principe di Napoli. I lavori, come spiega il Sindaco Gaetano Manfredi, dureranno per almeno due anni, nei quali però il sito rimarrà comunque fruibile.

“C’era – ha spiegato Manfredi – una situazione molto difficile che si trascinava da anni. Adesso la stiamo affrontando, le risorse sono disponibili, i lavori affidati. Si stanno completando i progetti esecutivi insieme alla sovraintendenza. Tutto procede nel migliore dei modi in questo programma complessivo di riqualificazione dei tanti spazi del centro storico della nostra straordinaria città.  Il modello che noi abbiamo dei lavori è quello di garantire l’accesso alla parte pubblica della Galleria. Però per il completamento dei lavori bisognerà attendere due anni, prima di poter restituire ai cittadini il sito al pieno del suo splendore”.

A ricevere il Primo cittadino Pasquale Cirillo, uno dei fondatori di una nota associazione del quartiere, che tra i primi aveva lamentato la situazione di abbondo e incuria dei portici.

“Attendiamo – ha detto Cirillo – i risvolti e la possibilità di sederci ad un tavolo con le istituzioni. Vogliamo capire quale sarà la programmazione sia dei lavori sia quella degli eventi della Galleria”.

Inoltre per permettere il corretto svolgimento dell’intervento sono stati inibiti 8 parcheggi riservati ai taxi proprio in coincidenza del cantiere.

Skip to content