domenica, Giugno 23, 2024
HomeAttualitàIl grande successo di "In Vino Civitas" alla stazione marittima di Salerno

Il grande successo di “In Vino Civitas” alla stazione marittima di Salerno

Grande successo e numerosa partecipazione  di pubblico a Salerno, in occasione del consueto appuntamento alla manifestazione “In Vino Civitas”  , il brindisi per la Pace per il taglio del nastro nella Stazione Marittima.

Dopo il taglio del nastro affidato al prefetto di Salerno, Francesco Russo, si è svolta  la sesta edizione della fiera del Salone del Vino di Salerno, organizzato da Createam,  l’associazione culturale, in collaborazione con Cna e Cciaa di Salerno.
La manifestazione  ha  visto la  partecipazione  di  circa  cento espositori presenti all’interno della Stazione Marittima di Salerno ,una parte dei quali, in mattinata, a bordo di un traghetto della Travelmar di Marcello Gambardella si sono recati  ad Amalfi, nell’ambito di DiVintour.
In sintesi si è trattato di una piacevole parentesi di promozione turistica del territorio salernitano  e campano ,offerta agli espositori provenienti dalla nostra regione e dall’intero territorio nazionale.
Prima del taglio del  nastro gli espositori si sono recati anche nel Cilento presso l’azienda  vinicola  De Concilis, accompagnati dal segretario di Cna Salerno, Simona Paolillo.
L’azienda De Conciliis, di Prignano Cilento è nota,tra l’altro, nell’intera  regione per  la  produzione dell’ottimo VINO IGP  Fiano di Paestum.
L’ultima  tappa  degli operatori  del settore  si  è svolta Furore, ospiti di Marisa Cuomo, che con il suo Fiorduva (reduce da assegnazione tre bicchieri) è stata anche la protagonista della Verticale organizzata da Ais Salerno, con la partecipazione del presidente nazionale dei Sommelier, Sandro Camilli.

Ad un’altra regina del vino salernitano, Silvia Imparato (anche lei premiata con i Tre Bicchieri al suo Montevetrano 2020) lo speciale compito di fare da madrina al taglio del nastro della Mostra fotografica “Brindisi”, che arricchisce il percorso dei visitatori del Salone del Vino, degli scatti artistici di Armando Cerzosimo, di Salerno, Emanuele Anastasio di Amalfi, Fotografia Sellitti 1940 di Nocera Inferiore, Gerry Capaccio Fotografia di Fisciano, Luigi DeLucia Fotografo di Eboli, Paola Esposito Fotografia di Salerno e lo Studio Fotografico Focus di Battipaglia.
A Silvia Imparato anche il compito di offrire il riconoscimento, un pannello fotografico del maestro Armando Cerzosimo, del mondo dell’economia salernitana al professore Gerardo Metallo, Ordinario della Facoltà di Economia in occasione del suo pensionamento dopo 40anni ad Unisa.

Con il professore Giuseppe Festa, docente del Corso Wine Business e Economia,  si è rivelata l’opportunità di soffermarsi anche sulle novità che l’Università degli Studi di Salerno dedica al settore vitivinicolo, analizzato in maniera approfondita dalla relazione con dati Ismea del segretario nazionale di Cna Agroalimentare, Gabriele Rotini, nella giornata di apertura.

Il premio finale, è stato assegnato alla cantina di San Patrignano, dove i ragazzi della comunità producono il vino con percorso di recupero e nuova opportunità di vita, il premio EccellenSA, un bacco in ceramica realizzato dal maestro ceramista Lucio Ronca, che Cna Salerno attribuisce ad una cantina che si è distinta in ambito sociale. 
Grande soddisfazione è stata manifestata dagli organizzatori che hanno già in mente nuove idee per il prossimo anno, un evento che è diventato il fiore all’occhiello per incentivare il turismo sia a Salerno che nell’intera regione.
Francesco Furlani
Skip to content