lunedì, Agosto 8, 2022
Home Cronaca "Il Rione dei Sogni" a Barra: i diritti dei bambini e la...

“Il Rione dei Sogni” a Barra: i diritti dei bambini e la rigenerazione urbana nel progetto di Jorit

Progettare eventi di rigenerazione urbana, eventi formativi in contesti di forte disagio, supportare il talento di artisti emergenti e promuovere la diffusione della street art per finalità sociali.

Sono questi gli obiettivi della Fondazione Jorit, fondata dall’artista riconosciuto a livello internazionale, e protagonista di tante opere in giro per il mondo dal forte messaggio sociale.

Il progetto di rigenerazione urbana Drop – In nasce proprio come strumento per stabilire un canale diretto tra gli artisti e la città e le comunità locali: così la periferia inizia a rivivere e a raccontare storie.

L’immaginario di Jorit per Barra, un territorio al quale l’artista è particolarmente legato, si intitola “Il Rione dei Sogni”: cinque facciate dipinte da artisti diversi, Jorit compreso, il quale ha lavorato in larga parte a tutte.
Al volto di Martin Luther King sulla parete centrale, la Human Tribe di Jorit ha associato l’opera “I sogni dei bambini” a cui si è aggiunta l’opera “Polvere di stelle” di Inti.

Tutte le opere sono state precedute dal coinvolgimento della comunità locale che si è sviluppato lungo tutte le fasi di progetto: ad esempio nel caso dell’opera “I sogni dei bambini” lo sfondo del murales è stato realizzato raccogliendo i messaggi dei bambini del quartiere e riproducendoli in dimensioni aumentate.

Un altro momento di coinvolgimento della comunità locale riguarda la fase di divulgazione delle attività, per cui è stato realizzato un evento finale “Il rione dei sogni: dal riscatto sociale delle periferie alla centralità delle comunità locali” on line, al quale ha partecipato anche Nino D’Angelo, protagonista di un murale realizzato da Jorit a San Pietro a Patierno.

Casa discarica sequestrata nel Napoletano, donna denunciata

La sua casa di Varcaturo, nel Napoletano, era diventata una discarica. Montagne di rifiuti in ogni stanza, l’igiene era soltanto un vago ricordo per...

Edenlandia, il patron chiede a tribunale nomina nuovo amministratore giudiziario

I giorni dei fallimenti e delle chiusure prolungate sembravano essere oramai un lontano ricordo per lo storico parco divertimenti di Napoli, Edenlandia. E invece, no. L’amministrazione...

Vedi Napoli e poi torni, Isa Danieli incanta pubblico di Castel Nuovo

È uno dei castelli più noti e amati di Napoli ed è stato tra i luoghi di “Vedi Napoli e poi… Torni”. Al Castel Nuovo/Maschio...

Al Cardarelli il primo trapianto di fegato con “machine perfusion”

Al Cardarelli primo trapianto di fegato con l’utilizzo della “machine perfusion”. Si chiama “machine perfusion” ed è una tecnologia oggi disponibile al Cardarelli di Napoli,...

Casa discarica sequestrata nel Napoletano, donna denunciata

La sua casa di Varcaturo, nel Napoletano, era diventata una discarica. Montagne di rifiuti in ogni stanza, l’igiene era soltanto un vago ricordo per...

Edenlandia, il patron chiede a tribunale nomina nuovo amministratore giudiziario

I giorni dei fallimenti e delle chiusure prolungate sembravano essere oramai un lontano ricordo per lo storico parco divertimenti di Napoli, Edenlandia. E invece, no. L’amministrazione...

Vedi Napoli e poi torni, Isa Danieli incanta pubblico di Castel Nuovo

È uno dei castelli più noti e amati di Napoli ed è stato tra i luoghi di “Vedi Napoli e poi… Torni”. Al Castel Nuovo/Maschio...

Al Cardarelli il primo trapianto di fegato con “machine perfusion”

Al Cardarelli primo trapianto di fegato con l’utilizzo della “machine perfusion”. Si chiama “machine perfusion” ed è una tecnologia oggi disponibile al Cardarelli di Napoli,...

Mostra d’Oltremare: “Nessuna ipotesi di chiusura del parco”

Mostra d'Oltremare: "Nessuna ipotesi di chiusura del parco". I vertici di Mostra d'Oltremare SpA e il socio Comune di Napoli in merito al comunicato stampa...
Skip to content