lunedì, Maggio 27, 2024
HomeCronacaIschia, un parco urbano a Forio con la terra e le rocce...

Ischia, un parco urbano a Forio con la terra e le rocce della frana assassina

Ordinanze di Legnini anche per il cimitero di Casamicciola e la scuola Lembo

Riutilizzare 25mila metri cubi di materiale della frana assassina per avviare la ricostruzione post-sisma a Ischia. In particolare per la scuola Lembo e il cimitero monumentale di Casamicciola. Il via libera all’integrazione del finanziamento viene dato dal commissario straordinario, Giovanni Legnini, che ha firmato tre nuovi decreti. Uno dei progetti principali riguarda l’opera di riqualificazione del sito di Via Casale, nel Comune di Forio, attualmente adibito a deposito temporaneo dei fanghi. L’intento è quello di trasformare il sito in un’area verde, reimpiegando proprio i materiali lì stoccati nei mesi successivi all’alluvione del 26 novembre 2022. Il progetto prevede il reimpiego di ben 25 mila metri cubi tra terre e rocce da scavo recuperate dagli interventi di messa in sicurezza e pulitura degli alvei. Materiali che saranno riutilizzati solo dopo un’accurata caratterizzazione e nel pieno rispetto delle normative ambientali vigenti.

L’IMPORTO DEI FINANZIAMENTI

Il decreto firmato dal Commissario dispone il finanziamento del progetto per circa 2,6 milioni di euro, la cui copertura finanziaria era stata già prevista con l’ordinanza speciale n.7 del 29 dicembre 2023. E ora, dopo l’approvazione dello studio di fattibilità tecnico-economica arrivata in Conferenza speciale dei servizi lo scorso 29 febbraio e il varo del decreto, si dovrà procedere con lo sviluppo del progetto esecutivo e l’avvio della gara per l’affidamento dei lavori. Con gli altri due provvedimenti emanati dal commissario si dispone, inoltre, l’assegnazione delle risorse necessarie per l’esecuzione degli interventi post-sisma nel comune di Casamicciola Terme.

LE PROCEDURE

In particolare, con un primo provvedimento riguardante gli interventi di miglioramento e adeguamento sismico nel plesso scolastico di Lembo, viene stanziato un finanziamento aggiuntivo di 738 mila euro, che integra la dotazione complessiva già approvata a marzo 2022, pari a quasi 3,7 milioni di euro. L’integrazione dei fondi, come previsto dall’ordinanza speciale n.1 dell’11 aprile 2023, è stata resa necessaria ai fini dell’adeguamento dei costi e a garanzia del completamento dell’intervento. Infine, con un ulteriore decreto si autorizza la concessione e l’erogazione dei contributi anche per i lavori di ricostruzione post sisma del cimitero monumentale di Casamicciola Terme. Nello specifico, viene disposta la concessione di poco più di 1 milione di euro per l’intero progetto e l’erogazione di circa 70 mila euro come anticipo per far partire gli interventi di messa in sicurezza e adeguamento sismico del cimitero e del muro di cinta di Via Vicinale Bagnitiello.

Skip to content