giovedì, Maggio 30, 2024
HomeAttualitàMinori aggrediti al parco Mascagna, la rivolta delle famiglie

Minori aggrediti al parco Mascagna, la rivolta delle famiglie

Anche le mamme, si “arrabbiano”. E scendono in piazza. A una settimana dall’aggressione violenta e immotivata subita da un gruppo di minori

E se le mamme protestano, vuol dire che a Napoli la situazione sul fronte della criminalità minorile non organizzata va sempre peggio. A una settimana dall’aggressione violenta e immotivata subita da un gruppo di minori, ad opera di coetanei, nei pressi del parco Mascagna, quartiere napoletano del Vomero, sit in di protesta dei rappresentanti di tre associazioni di cittadini (Comitato per la Sicurezza dei Minori, Mamme AntiBulli, Associazione Attiv@mente) per chiedere il ripristino della video sorveglianza nella zona e maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine.

TOH! UN COMMISSARIATO DI POLIZIA

Se non altro perché a due passi dal luogo dell’aggressione c’è un commissariato di polizia e i ragazzi stavano solo giocando, dopo aver cenato in un pub con i rispettivi genitori, quando hanno subito l’aggressione da parte di un gruppetto sempre di minori (Intervista Valentina Pollio, madre di un ragazzo aggredito) L’episodio non è un caso isolato. Da qui la reazione preoccupata delle famiglie scese in piazza (intervista Nelide Milano, comitato organizzatore)

VIA LA PATRIA POTESTA’ AI GENITORI DEI BABY CRIMINALI

Radicale la proposta per affrontare l’emergenza criminalità minorile cittadina lanciata dal parlamentare Francesco Borrelli, che ha partecipato alla manifestazione di protesta

Skip to content