lunedì, Giugno 24, 2024
HomeCronacaMunicipalità affida giovani a rischio alla Napoli boxe, il Comune la sfratta

Municipalità affida giovani a rischio alla Napoli boxe, il Comune la sfratta

Alle 9 di questa mattina, Polizia municipale, vigili del fuoco, agenti della digos e operai addetti allo sgombero hanno trovato ad attenderli

Municipalità affida giovani a rischio alla Napoli boxe, il Comune la sfratta

Alle 9 di questa mattina, olizia municipale, vigili del fuoco, agenti della digos e operai addetti allo sgombero hanno trovato ad attenderli nella palestra, in via Sotto monte ai Ventaglieri (zona Montesanto) un gruppo di allievi che si allenava. Con loro, come ogni giorno da 2 anni, il maestro Lino Silvestri, figlio di Giuseppe, leggenda della Boxe napoletana. Fondatore nella Napoli boxe, Silvestri, questa mattina ha assistito inerme alla chiusura per sfratto della sua creatura, grazie alla quale negli ultimi 25 anni era riuscito a togliere, anche a rischio della propria incolumità tantissimi giovani dalla strada e per questo gli era stata riconosciuta un’importante funzione sociale nel quartiere (INTERVISTA NEL SERVIZIO VIDEO ALLEGATO)

L’ACCOGLIENZA DEL FONDATORE DELLA NAPOLI BOXE

Secondo il Comune, proprietario dei locali, il maestro Lino Silvestri, gestore della struttura dal giorno in cui si è aggiudicato un regolare bando pubblico, risulta moroso d 2milioni di euro e avrebbe, il condizionale è d’obbligo, permesso il parcheggio di auto estranee alla palestra nel viale d’ingresso. Le ricevute e altri incartamenti che attestano la regolarità della gestione, Lino Silvestri li ha esposti sul banco all’ingresso per mostrarli agli incaricati dello sgombero.

L’APPELLO A MANFREDI: “SINDACO VIENICI A TROVARE ANCHE SE NON SIAMO A CHIAIA”

Inutile il tentativo di rimandare l’esecutività dell’intervento anche da parte dell’avvocato, Giovanni Celestino. Al termine dello sgombero, l’appello di Lino Silvestri al sindaco

Skip to content