lunedì, Maggio 27, 2024
HomeCronacaNapoli e Ucraina insieme per il carnevale dei rifugiati. E a Saviano...

Napoli e Ucraina insieme per il carnevale dei rifugiati. E a Saviano torna la sfilata dei carri

Il Carnevale solidale e che lancia messaggi sociali

Napoli e Ucraina insieme per il carnevale dei rifugiati. E a Saviano torna la sfilata dei carri

Napoli e l’Ucraina insieme per il Carnevale in serenità senza dimenticare l’orrore della guerra.
L’associazione Dateci le ali, insieme alla libreria Iocisto, ha organizzato infatti una sfilata di Carnevale che ha coinvolto, in un percorso di integrazione, i volontari dell’associazione e i tanti profughi ucraini accolti in città.
I temi rappresentati nel corso della sfilata sono stati la città di Napoli, San Gennaro, San Nicola, la Madonna, Partenope con Ulisse, la regina di Napoli, il Vesuvio.
La realizzazione degli abiti è stata affidata ai volontari dell’associazione e ai rifugiati, che insieme hanno sfilato sulle scale di piazza Fuga, al Vomero, per mostrarli al pubblico.

DOPO TRE ANNI TORNA IL CARNEVALE A SAVIANO

Dopo tre anni di stop invece a Saviano torna la sfilata dei carri allegorici, protagonisti del Carnevale.
Oltre cinquantamila le presenze.
I carri hanno lanciato messaggi sociali attraverso i temi scelti per questa edizione 2023: la bellezza e la fragilità di madre natura, i cambiamenti climatici, il covid, ma c’erano anche le serie tv di maggiore successo, il metaverso.
“Un’affluenza oltre ogni aspettativa con ospiti, gruppi organizzati e famiglie provenienti da tutta Italia, a testimonianza di una festa che è entrata di diritto in uno scenario di livello nazionale, ha sottolineato il sindaco di Saviano, Vincenzo Simonelli.

Skip to content