Home Cronaca Nola, tentano colpo in banca ma all'uscita trovano la polizia: presi

Nola, tentano colpo in banca ma all’uscita trovano la polizia: presi

Hanno fatto un colpo in banca ma all’uscita sono stati bloccati dai poliziotti. Non meglio è andato al “palo” che alla vista degli agenti si è allontanato ma è stato inseguito per alcuni chilometri.

La fuga è finita quando la sua auto si è ribaltata. L’uomo è finito in ospedale ma riuscirà a cavarsela in pochi giorni.

Il fatto è accaduto poco prima delle 13, a Nola, nel Napoletano.
Tre malviventi sono entrati in una banca lungo la variante alla statale e, impugnano un temperino, si sono fatti consegnare da un impiegato il contante che c’era in cassa: circa 9000 euro.

E’ scattato per l’allarme e sul posto è giunta una “Volante” del locale commissariato. I tre rapinatori sono stati bloccati. Il “palo” che a bordo di una vettura si è dato alla fuga ma è stato inseguito da una pattuglia fino ad Acerra dove la vettura per la forte velocità si è capovolta. La corsa è terminata bruscamente e l’uomo soccorso dagli stessi agenti è stato portato poi in ospedale. I quattro fermati sono tutti di Giugliano (Napoli).

Scavi di Ercolano: nuove imprese con Invitalia nel parco archeologico

In che modo il Parco Archeologico di Ercolano, appartenente al sito UNESCO con Pompei e Oplontis, può concretamente contribuire al miglioramento della qualità della vita...

Ordigno esplode in negozio Napoli, la reazione di residenti e commercianti

Avevano aperto da poco i titolari del negozio di caldaie devastato dall'esplosione di un ordigno posizionato da ignoti, la scorsa notte, davanti all'ingresso del...

Lollo Caffè per il pianeta, via ai canali social per progetto Treedom

Lollo Caffè aderisce all’iniziativa Treedom, l’unica piattaforma web al mondo che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online. L’iniziativa “Lollo Caffè x il pianeta” sarà...

Lite per posto auto, ucciso per difendere la figlia nel Napoletano

E' intervenuto per difendere la figlia e per questo avrebbe pagato con la vita Maurizio Cerrato, l'uomo di 61 anni ucciso ieri sera a...

Scavi di Ercolano: nuove imprese con Invitalia nel parco archeologico

In che modo il Parco Archeologico di Ercolano, appartenente al sito UNESCO con Pompei e Oplontis, può concretamente contribuire al miglioramento della qualità della vita...

Ordigno esplode in negozio Napoli, la reazione di residenti e commercianti

Avevano aperto da poco i titolari del negozio di caldaie devastato dall'esplosione di un ordigno posizionato da ignoti, la scorsa notte, davanti all'ingresso del...

Lollo Caffè per il pianeta, via ai canali social per progetto Treedom

Lollo Caffè aderisce all’iniziativa Treedom, l’unica piattaforma web al mondo che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online. L’iniziativa “Lollo Caffè x il pianeta” sarà...

Lite per posto auto, ucciso per difendere la figlia nel Napoletano

E' intervenuto per difendere la figlia e per questo avrebbe pagato con la vita Maurizio Cerrato, l'uomo di 61 anni ucciso ieri sera a...

Concorsone Regione Campania, tirocinanti in piazza contro la terza prova

Chiedono la semplificazione del cosiddetto concorsone della Regione Campania e l'assunzione immediata con la firma del contratto entro giugno 2021 senza passare dalla terza...
Skip to content