lunedì, Maggio 20, 2024
HomeCronacaNotte di terrore al Pronto Soccorso del Pellegrini: medici aggrediti

Notte di terrore al Pronto Soccorso del Pellegrini: medici aggrediti

Il figlio di un uomo deceduto per infarto ha preso pugni due sanitari Nella notte struttura sotto pressione per numerosi interventi: I Carabinieri hanno blindato il nosocomio

Notte di terrore al Pronto Soccorso de Pellegrini: medici aggrediti. Il figlio di un uomo deceduto per infarto ha preso pugni due sanitari Nella notte struttura sotto pressione per numerosi interventi. Di seguito la ricostruzione di una notte da incubo durante la quale i Carabinieri hanno dovuto blindare il nosocomio.

L’AGGRESSIONE AL PERSONALE MEDICO

Due le vittime prese a pugni, sono medici del Pronto Soccorso. L’aggressore sarebbe un 27enne dei Quartieri Spagnoli, figlio di un 64enne deceduto poco prima per arresto cardiocircolatorio e portato al pronto soccorso in ambulanza. Per uno dei due medici 21 giorni di prognosi per trauma contusivo al cranio maxillo facciale con ematoma al collo.
Per l’altro 4 giorni di prognosi. Il 27enne sarà denunciato dai carabinieri della stazione di San Giuseppe intervenuti dopo una chiamata al 112.

LITE TRA DUE DONNE A COLPI DI FORBICI, FERITA UNA BAMBINA

Due donne sono state accolte al Pronto Soccorso del “Pellegrini” a causa di alcune ferite. Entrambe dei quartieri spagnoli, 33 e 35 anni, si sarebbero ferite reciprocamente, forse con delle forbici. I motivi ancora da chiarire. Sul posto sono intervenuti Carabinieri della Compagnia Centro. Secondo una prima ricostruzione, durante la lite si sarebbe ferita alla mano anche la nipote della 35enne, una bambina di 8 anni. Per la piccola 8 giorni di prognosi, per la 33enne 20, per la 35enne 15. Continuano indagini per chiarire dinamica e motivazioni.

SENEGALESE FERITO AL VOLTO CON ALCUNE CHIAVI

Un uomo di 39 anni di Origini senegalesi, con regolare permesso di soggiorno in Italia, si è recato al Pronto Soccorso del “Pellegrini” per ferite al volto. In questo caso son intervenuti i Carabinieri della stazione Quartieri Spagnoli che hanno appurato che l’uomo sarebbe stato ferito in via Mergellina da alcuni sconosciuti. Lo avrebbero colpito al volto anche con alcune chiavi.  30 i giorni di prognosi prescritti per un trauma cranico. Indagini ancora in corso per chiarire l’esatta dinamica.

BARISTA FERITO A COLPI DI POSTOLA DOPO UNA LITE

Un uomo di 42 anni, Luigi Masiello, è stato ferito con colpi d’arma da fuoco e successivamente ricoverato all’ospedale “Pellegrini” dove non è in pericolo di vita. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Napoli e del Nucleo Operativo Centro sono intervenuti in Piazza Montecalvario. Secondo una prima ricostruzione ancora da verificare, la vittima – marito della proprietaria di un bar della piazza – avrebbe litigato con uno sconosciuto. Non sono chiare le motivazioni ma quest’ultimo avrebbe estratto una pistola, sparando il 35enne alla spalla sinistra.

Skip to content