giovedì, Maggio 30, 2024
HomeAttualitàOsimhen e Kvara all'asta? De Laurentiis: "Certe offerte sono irrinunciabili"

Osimhen e Kvara all’asta? De Laurentiis: “Certe offerte sono irrinunciabili”

"Sono molto bravo a fare i contratti, quando vengono da me sono bloccati. Non sarà difficile trattenerli, ma mai dire mai".

Osimhen e Kvara all’asta?, De Laurentiis: “Certe offerte sono irrinunciabili”

Ma quanto valgono i gioielli del Napoli, dopo la marcia trionfale in Champions e la distanza siderale acquisita nel campionato di serie A? Tutti pazzi per Victor Osimhen e per il georgiano Kvicha Kvaratskhelia. Le quotazioni salgono, i grandi club internazionali seguono le gesta degli eroi azzurri e, il patron del Napoli, sorride sornione e parla ai microfoni di Tnt Mexico, dopo la notte indimenticabile di Francoforte.

DE LAURENTIIS: “LE NOSTRE STELLE LE VEDREMO BRILLARE ANCORA PER TANTO TEMPO”

“Sono molto bravo a fare i contratti, quando vengono da me sono bloccati. Non sarà difficile trattenerli, ma mai dire mai perché a volte ci sono delle offerte irrinunciabili. Secondo me li vedremo brillare ancora per tanto tempo”.

LOZANO SUPERSTAR A FRANCOFORTE: “MI AUGURO CHE RESTI A NAPOLI”

Ma attenti allo ” speedy gonzales”, Hirving Lonzano, eletto ieri sera MVP del match dalla Uefa. Il suo contratto è in scadenza nel 2024. E De Laurentis ci tiene a sottolineare: “A me piace molto Lozano, sta giocando quasi sempre. Secondo me è un ottimo giocatore, ma ha cambiato gli agenti continuamente, quindi dovremo incontrarci con i nuovi rappresentanti per parlare del suo futuro. Mi auguro che resti a Napoli a lungo. È straordinario con queste grandi accelerazioni, che fa segnare tanti gol e a volte li segna lui”.

“Prevedevo che sarebbe stata una grande stagione – afferma De Laurentiis -. Quando hai per troppo tempo gli stessi giocatori, anche se sono bravissimi diventano demotivati. I nuovi, che abbiamo individuato con un grande lavoro di scouting, si sono dimostrati subito affidabili. Non è il Napoli del singolo, ma del gruppo. Questo Napoli per tanto tempo può dire ancora la sua”.

Skip to content