mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeCronacaPerseguita l'ex e si nasconde in stabile con coltello: arrestato

Perseguita l’ex e si nasconde in stabile con coltello: arrestato

La donna ha riferito ai poliziotti che l'ex compagno l'aveva seguita fino a casa dopo averla incontrata per strada

Era minacciata da tempo dal suo ex compagno che decide di nascondersi nello stabile dove abitava la vittima con un coltello in mano. E’ accaduto nel quartiere Arenaccia a Napoli.

Grazie all’azione tempestiva delle forze dell’ordine il sospetto è stato arrestato e messo agli arresti per atti persecutori.

LA POLIZIA HA RICEVUTO UNA SEGNALAZIONE DAI PARENTI DELLA DONNA

L’operazione è stata scatenata dopo che la Centrale Operativa ha inviato gli agenti sul posto, ricevendo la segnalazione di una donna in pericolo. I poliziotti si sono recati immediatamente presso l’abitazione in questione, dove sono stati informati dai parenti della vittima dell’incursione dell’uomo armato di coltello.

I parenti, allertati dalla donna poco prima dell’arrivo degli agenti, hanno fornito informazioni preziose sugli avvenimenti. Hanno raccontato che l’ex compagno si era nascosto all’interno dello stabile e aveva minacciato la donna. Fortunatamente, gli agenti sono riusciti a localizzare l’uomo e a bloccarlo, trovando successivamente un coltello nascosto in un’intercapedine muraria.

UNA STORIA DI PERSECUZIONE E DI MINACCE DI MORTE

La donna, finalmente al sicuro, si è avvicinata agli operatori per raccontare l’orrore che aveva vissuto. Ha riferito che l’ex compagno l’aveva seguita fino a casa dopo averla incontrata per strada. Una volta dentro l’abitazione, l’uomo l’aveva minacciata di morte con il coltello, cercando di colpirla. Solo grazie all’intervento di un familiare presente in casa è riuscito ad allontanare l’aggressore.

L’EX COMPAGNO LA SEGUIVA DOPO LA FINE DELLA RELAZIONE

La vittima ha anche svelato che questa non era la prima volta che l’uomo la seguiva e la minacciava. Già in passato, aveva vissuto momenti di terrore e aveva deciso di denunciare l’accaduto.

Il sospetto, un 30enne napoletano con precedenti di polizia, è stato immediatamente arrestato dagli agenti per atti persecutori. Grazie all’intervento rapido ed efficace della Polizia, la donna è stata salvata da ulteriori pericoli.

Skip to content