martedì, Maggio 28, 2024
HomeAttualitàPiazza del Plebiscito come un cimitero, 500 bare per i morti sul...

Piazza del Plebiscito come un cimitero, 500 bare per i morti sul lavoro

Bare, simbolo della campagna provocatoria "zero morti sul lavoro", che la Uil sta portando da diverso tempo nelle principali piazze italiane

Piazza del Plebiscito come un cimitero, 500 bare per i morti sul lavoro

Piazza Plebiscito come un cimitero. 500 bare di cartone sistemate sulla pavimentazione della principale agorà di Napoli, simbolo della campagna provocatoria per zero morti sul lavoro, che la Uil sta portando da diverso tempo nelle principali piazze italiane. Dopo Roma, il sindacato ha organizzato l’iniziativa anche nel capoluogo campano per ribadire la necessità di interventi, come l’istituzione di una procura ad hoc e l’introduzione del reato di omicidio di lavoro. Presenti il segretario regionale e il nazionale della Uil, Giovanni Sgambati e Pierpaolo Bombardieri.

“FRAVECATURE”, L’ATTORE DE LEVA LEGGE VIVIANI

Alla campagna ha aderito anche l’attore napoletano, vincitore del david di donatello 2023, Francesco de Leva che, sul palchetto dell’iniziativa, ha letto “Fravecature” di Raffaele Viviani

 

Skip to content