Home Cronaca Piazza Mercato dopo i lavori è una cattedrale nel deserto

Piazza Mercato dopo i lavori è una cattedrale nel deserto

Dopo oltre 5 anni di attesa Piazza Mercato è stata riconsegnata alla città. Sono lontani i tempi quando specie con l’arrivo della primavera e l’approssimarsi dell’estate la zona era una immensa distesa di ombrelloni, dondoli e biciclette. Oggi ,la zona è una cattedrale nel deserto con poche panchine e nessun albero.

Ci si aspettava qualcosa in più rispetto al restyling effettuato, che ad un rimo guardo è abbastanza basico. Rinnovata l’illuminazione e risistemato il basolato. Le fontane che sono poste nella parte sud della Piazza sono ancora chiuse. Un solo zampillo è funzione ma non ha un rubinetto, sprecando acqua h24.

Pochi i posti auto, che rendono impossibile ai cittadini poter frequentare con auto e motorini la zona. Stamane molte auto erano in doppia fila con parcheggiatori vicini.
Ma a rendere difficile la convivenza tra i cittadini e la piazza sono le continue scorribande serali di centauri e baby gang che con moto, scooter e mini car mettono a segno raid, corse clandestine e caroselli fino a tarda notte.
I cittadini sono esasperati e chiedono immediata risposta alle istituzioni e alle forze dell’ordine.

Per il resto c’è da recuperare il tessuto economico di Piazza Mercato e di Piazza del Carmine. negli anni decine di attività commerciali hanno deciso di chiudere definitivamente.

Napoli e il Pnrr, quando il destino della città è appeso alla sindrome da convegno

Si parla dei progetti da realizzare a Napoli, grazie ai fondi del piano nazionale di resilienza e ripartenza, nella sede dell'Università federico II di...

“Romani, Germani e altri popoli: momenti di crisi fra tarda antichità e alto medioevo”. Sabato la presentazione del volume a Cimitile

Sabato 4 dicembre alle ore 18, presso il complesso basilicale di Cimitile, in via Madonnelle 5, la Fondazione Premio Cimitile, presenta il volume: “Romani, Germani e...

Agli scavi di Ercolano il fuggiasco ritrovato che voleva mettersi in salvo col suo tesoro

L’antica Ercolano continua a stupire: dopo il ritrovamento dello scheletro sull’antica spiaggia, e l’avvio dello scavo, una piccola borsa con i suoi averi è...

Marano, figlio di un imprenditore scappa dopo rapimento: ferite lievi

Riesce a scappare dopo essere stato sequestrato da una banda di malviventi di 4-5 persone: è accaduto lo scorso 26 novembre a Marano (Napoli). Il...

Napoli e il Pnrr, quando il destino della città è appeso alla sindrome da convegno

Si parla dei progetti da realizzare a Napoli, grazie ai fondi del piano nazionale di resilienza e ripartenza, nella sede dell'Università federico II di...

“Romani, Germani e altri popoli: momenti di crisi fra tarda antichità e alto medioevo”. Sabato la presentazione del volume a Cimitile

Sabato 4 dicembre alle ore 18, presso il complesso basilicale di Cimitile, in via Madonnelle 5, la Fondazione Premio Cimitile, presenta il volume: “Romani, Germani e...

Agli scavi di Ercolano il fuggiasco ritrovato che voleva mettersi in salvo col suo tesoro

L’antica Ercolano continua a stupire: dopo il ritrovamento dello scheletro sull’antica spiaggia, e l’avvio dello scavo, una piccola borsa con i suoi averi è...

Marano, figlio di un imprenditore scappa dopo rapimento: ferite lievi

Riesce a scappare dopo essere stato sequestrato da una banda di malviventi di 4-5 persone: è accaduto lo scorso 26 novembre a Marano (Napoli). Il...

Covid, De Luca: “Penso a centri vaccinali per i bambini”

La vaccinazione dei bambini, nelle dosi prescritte "è indispensabile". Ne è convinto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, che parlando con...
Skip to content