sabato, Luglio 13, 2024
HomeCronacaRacket a Torre Annunziata, undici arresti clan Gallo-Cavalieri

Racket a Torre Annunziata, undici arresti clan Gallo-Cavalieri

Le accuse per gli esponenti del clan oplontino sono di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione e detenzione di armi

Soldi in cambio di “tranquillità”. Estorsione a danno dei commercianti della zona con il metodo classico per unici persone, otto uomini e tre donne, al centro dell’indagine della Procura di Torre Annunziata e della Direzione distrettuale antimafia di Napoli.

SGOMINATO UN GIRO DI ESTORSIONI DEL CLAN GALLO-CAVALIERI

Un giro smantellato oggi a Torre Annunziata dai carabinieri del nucleo investigativo del gruppo oplontino. Questi ultimi hanno eseguito un decreto di indiziato di reato emesso d’urgenza dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli. Il provvedimento è stato nei confronti di undici soggetti (otto uomini e tre donne) ritenuti a vario titolo coinvolti nelle attività illecite del clan Gallo-Cavalieri. Si tratta del sodalizio camorristico operante nell’area oplontina.

UNDICI PERSONE ACCUSATE ANCHE DI ASSOCIAZIONE MAFIOSA

Le accuse sono di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione e detenzione di armi. In manette sono finite anche persone ritenute ai vertici dell’organizzazione criminale: stando a quanto emerso finora, gli inquirenti avrebbero ricostruito una serie di episodi estorsivi avvenuti con cadenza periodica, specie a ridosso delle principali festività, e che sarebbero stati riscontrati anche in occasione della scorsa Pasqua.

 

Skip to content