giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeSpettacoliSanremo 2023, fra "Giorgia legalizzala" e i segreti di bellezza di Lorella...

Sanremo 2023, fra “Giorgia legalizzala” e i segreti di bellezza di Lorella e Carlà

La classifica della serata dei duetti di Sanremo non smentisce i pronostici: Marco Mengoni svetta su tutti per bravura, e non solo.

La classifica della serata dei duetti di Sanremo non smentisce i pronostici che, a loro volta, non sono smentiti dalle acclamazioni del pubblico: Marco Mengoni svetta su tutti per bravura, e non solo.

Il cantante viterbese mette d’accordo i giovani, gli adulti, gli anziani, le giurie, il televoto, la sala stampa, i giornalisti a casa, i blog, perfino il #cinicosanremo dei social che non ha proprio che obiettare.

Elencare una per una le coppie e commentarle è esercizio complicato. Quindi stavolta tralasciamo la lista per evidenziare tutto ciò che è stato degno di nota.

IL PREMIO ALLA CARRIERA PER PEPPINO DI CAPRI

Il primo su tutto: l’arrivo di Peppino di Capri. Accenna Champagne al pianoforte, la stand ovation, la tenerezza del pubblico in sala all’Ariston e sicuro di quello a casa. Il cantautore napoletano ha fatto sognare e innamorare generazioni di italiani, impossibile non dover ricacciare indietro una lacrimuccia.

(ma non doveva essere una rubrica cinica?)

Ariete e SanGiovanni, peccato per SanGio. Ragazzi, chiedete subito scusa a Battiato!

LORELLA CUCCARINI E’ ANCORA LA PIU’ AMATA DAGLI ITALIANI

Lorella Cuccarini leva la scena a Olly, canta, balla “La notte Vola”. Lorella, ma quanti anni hai? 25?  Da i punti a tutti! Piume e paillettes, sorriso smagliante, 57 anni e neanche il fiatone! Non a caso “la più amata dagli italiani”, ode a Pippo Baudo che l’ha scoperta!

Quel gran parac’ di Ultimo si fa accompagnare dal prossimo nonno Eros. Ultimo sta giocando tutte le sue carte per afferrare il primo posto al Festival. L’asso Ramazzotti potrebbe fare la sua parte, intanto “E ci sei adesso tuuuuuu”…

Chiara Francini, finalmente una conduttrice brava, simpatica, a suo agio, elegante in abiti Moschino, perfetta nella situazione, che ci si aspetta pure un monologo alla stessa altezza. Eh, peccato che va in onda all’una e mezza. La domanda è: perché la Ferragni a metà serata e lei no?

BIAGIO ANTONACCI E LA RIUNIONE DI FAMIGLIA CON MORANDI

Tananai vuole cantare come Biagio Antonacci e che succede? Che si materializza proprio Antonacci sul palco. Bravi, bravissimi, intonati pure sulla tonalità di colore del vestito. Con Biagio on the stage la riunione di famiglia è fatta: Morandi è il papà della ex moglie Marianna e insieme sono i genitori di Paolo, che ha firmato molte canzoni di questa edizione.

Gianluca Grignani, attesissimo nelle serate, lo diventa ancora di più nella accoppiata con Arisa e la loro versione di Destinazione Paradiso. A dirigere l’orchestra arriva Beppone Vessicchio, ed è ovazione in ogni dove: dalla platea ai divani italiani (non tutti della marca fin troppo sponsorizzata da Amadeus).

Gianluca sale le scale per prendere Arisa – fasciata nello stesso abito Rick Owens della violinista vista poco prima – con vertiginosissimi tacchi, in verità ci siamo un po’ preoccupati di vederli rotolare per le scale tutti e due. Cantano senza grandi tecnicismi, un po’ alla come viene, ma gli vogliamo bene, si è capito?

Leo Gassman con Edoardo Bennato e il Quartetto flegreo con un medley, “Seconda stella a destra, questo è il cammino” …

“Giorgia Legalizzala”! Dobbiamo dire altro sulla esibizione di Fedez e degli Articolo 31?  Per il resto, andare al profilo Instagram di Federico che ha le sue 32627828827272299282 mila storie caricate.

Giorgia ed Elisa. Punto.

Madame Sarkozy, all’anagrafe Carla Bruni, non canta, sussurra. Colapesce e Di Martino si cimentano in un celentanesco Azzurro. Interrogata Alexa per sapere l’età di Carla Bruni. “Carla Bruni è nata il 23 dicembre 1967, attualmente ha 55 anni”. Seguono improperi.

I Cugini di campagna con Paolo Vallesi (che sbaglia pure la canzone sua) non possono mancare Anima mia. Abbiamo attesa con ansia che salisse Claudio Baglioni sul palco, ma niente da fare.

Marco Mengoni, versione gladiatore, fa risvegliare – a tutti indifferentemente dal genere – gli ormoni assopiti, canta Let it be con il coro gospel che ha cantato al matrimonio di Harry e Meghan. Anche qua, punto. E che vuoi aggiungere di più?

Madame & Izi si cimentano in Via del Campo, De Andrè ringrazia per questa bella interpretazione.

Rosa Chemical si è clonato con Rose Villain. Cantano America della Nannini, spunta fra le sue mani un sexy toy, ma pochi lo hanno capito al volo, fra abbiocchi, spazzolini e dentifricio, pigiama e trasferimenti divano – letto.

Anna Oxa insiste con il look finta stracciona, finto zero make up, e mentre ci si aspetta che escono le fatine incantate, le parte il solito vocalizzo urlante. Una cura choc per chi si è addormentato un attimo!

Paola e Chiara cantano se stesse e finalmente indossano le maglie con i nomi stampati, che sono una trentina di anni che ci chiediamo chi è l’una, chi è l’altra!

È tardi, tardissimo, sulle chat è tutto un “chi dorme?, chi c’è ancora? Chi è ancora sveglio?”

Peccato, perché il balletto dei Colla Zio con Ditonellapiaga sulle note di Salirò di Daniele Silvestri assolutamente vale la pena di restare ancora cinque minuti.

(ph Lorella Cuccarini – GettyImages)

 

Skip to content