mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAttualitàScandalo plusvalenze, 15 punti di penalizzazione per la Juve

Scandalo plusvalenze, 15 punti di penalizzazione per la Juve

Il procuratore federale ha chiesto sanzioni anche per l'ex presidente Agnelli e per i ds Paratici e Cherubini.

Scandalo plusvalenze, 15 punti di penalizzazione per la Juve. La Corte federale ha accolto l’istanza per revocazione del processo plusvalenze, presentata dalla procura Figc. Ma è andata oltre le richieste della Procura che erano di 9 punti di penalizzazione. Sanzioni solo per la Juve e i suoi dirigenti, prosciolti gli altri club

Scandalo plusvalenze: chiesti 9 punti di penalizzazione alla Juve

Nove punti di penalizzazione e 16 mesi di inibizione per Andrea Agnelli, 20 e 10 giorni per Paratici, 10 mesi per Cherubini, 12 mesi per tutti gli altri consiglieri.

CHIESTA ANCHE L’INIBIZIONE PER GLI EX DIRIGENTI SPORTIVI

E’ la richiesta avanzata dal procuratore della Figc, Giuseppe Chinè, per la Juve e la dirigenza in sella, prima del passaggio di testimone nei giorni scorsi, a Gianluca Ferrero, nell’ambito del processo sportivo per la plusvalenze e sulla richiesta di riapertura del procedimento.

IL PROCURATORE FEDERALE CHINE’ HA CHIESTO UN AMMENDA ANCHE PER ALTRI CLUB COINVOLTI

Il procuratore federale Giuseppe Chiné ha inoltre chiesto un’ammenda per gli altri club coinvolti, mantenendo immutate, rispetto al primo processo sulle plusvalenze, le richieste per le altre società coinvolte e per i dirigenti deferiti.

Le difese dei club sono intervenute sull’ammissibilità della revocazione.

Ora la corte federale d’appello dovrà pronunciarsi sull’istanza di revoca della sentenza di assoluzione richiesta dalla procura decidendo se riaprire o meno il processo.

Collegati da remoto al processo anche il neopresidente della Juve Ferraro, il ds Cherubini e l’ex Paratici.

Skip to content