giovedì, Maggio 23, 2024
HomeAttualitàScuole chiuse nel Vesuviano per allerta meteo, crolli a Napoli

Scuole chiuse nel Vesuviano per allerta meteo, crolli a Napoli

Neve sul Vesuvio e temperature in forte calo.

I residenti di Napoli e provincia fanno i conti con l’ondata di maltempo che da alcuni giorni sta interessando la zona, dove la protezione civile ha diramato lo stato di allerta meteo fino alle 18.

In particolare, il vulcano si presenta innevato in buona parte, mentre nelle città poste alle sue pendici continua a piovere con una certa insistenza. Aspetto questo che ha convinto diversi sindaci ad ordinare per oggi la chiusura di scuole, parchi pubblici e cimiteri.

A Napoli città invece, l’ondata di maltempo ha provocato disagi in diversi quartieri. Nei pressi di piazza Carlo III, all’altezza del civico 114 di via Macedonio Melloni, ieri sera, circa 40 nuclei familiari hanno rischiato l’evacuazione delle proprie case dopo il cedimento della strada, provocato dalla rottura di una condotta nel sottosuolo.

Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, uomini della Protezione Civile, tecnici del Comune e dell’Abc, per la messa in sicurezza.

All’inizio era stata decisa l’evacuazione dei due edifici a ridosso della frana, poi l’allarme è rientrato, perché si è riusciti a far accedere i residente del palazzo da un negozio al piano terra con ingresso nel cortile dell’edificio. La frazione interessata dal cedimento è stata transennata e interdetta al transito dei pedoni. Le pioggie continue hanno provocato anche il cedimento del muro di tufo che divide il parco comola ricci dal parco Mergellina, nella parte alta del corso Vittorio emanuele

Skip to content