mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeSenti chi parlaSgarbi: il liceo del Made in Italy? Se ne poteva fare a...

Sgarbi: il liceo del Made in Italy? Se ne poteva fare a meno

E avverte: "Prima di impiegarti nei settori del made in Italy devi imparare l'anima del mondo, i concetti, la bellezza dell'arte"

Del nuovo liceo del Made in Italy, voluto dal ministro Adolfo Urso e sponsorizzato dalla presidente del Consiglio Giorgia Meloni, “se ne poteva fare a meno”.

IL NEO SINDACO DI ARPINO SE LA PRENDE CON IL LICEO DEL MADE IN ITALY

“Penso che i licei classico e scientifico siano più che sufficienti. Il design è materia universitaria come le tecniche artigianali sono materie da istituto professionale”, commenta in un’intervista al quotidiano La Stampa Vittorio Sgarbi, neo sindaco di Arpino.

NON LO CHIAMEREI LICEO MA ISTITUTO TECNICO

Ma c’è bisogno di personale nei distretti industriali. Lo fanno anche per questo. “Appunto. Non lo chiamerei comunque liceo, ma istituto tecnico”, spiega Sgarbi. “Prima di impiegarti nei settori del made in Italy devi imparare l’anima del mondo, i concetti, la bellezza dell’arte. Poi uno che fa questo liceo che vantaggio ne ha. Se si deve andare a lavorare nei distretti servono semmai l’apprendistato o una scuola tecnica. Non un liceo”.

Skip to content