sabato, Aprile 13, 2024
HomeCronacaSgomberi a Caivano, occupanti incontrano il Prefetto

Sgomberi a Caivano, occupanti incontrano il Prefetto

Don Maurizio Patriciello: "La solidarietà deve essere unita alla legalità"

 

Nessuno sarà sgomberato il prossimo 8 marzo. Ad assicurarlo parrocchia di San Paolo Apostolo del parco verde di Caivano il prefetto di Napoli Michele di Bari nel corso della riunione con gli occupanti degli alloggi comunali e don Maurizio Patriciello.

Il prefetto ha esortato tutti a mantenere la calma a non protestare per evitare che la questione poi passi di competenza dell’ordine pubblico. Le proteste dei giorni scorsi non hanno motivazioni ha proseguito di Bari, anzi sono controproducenti perché non aiutano a trovare soluzioni. La verità è che lo Stato deve fare lo Stato, e lo sta facendo:

“Stiamo per fornire risposte non al numero delle persone, ma alle persone, alla loro dignità e io credo che tutto questo possa accadere. Certamente la casa è uno dei problemi, ma non è solo la casa”.

Don Maurizio Patriciello: “Solidarietà unita alla legalità”

Per il governo Caivano è una sfida, e per questo ha messo in campo un poderoso impegno investendo parecchie risorse. Dobbiamo essere fiduciosi sottolinea don Maurizio Patriciello:

“Ha detto delle cose importanti il prefetto, ha detto i numeri, noi li trasformiamo in persona in famiglia, cioè a buon intenditore poche parole, insomma cercate di capire bene come stanno le cose, siamo dalla vostra parte. La solidarietà deve essere unita alla legalità e allora là ogni famiglia va presa singolarmente. Insomma la parola d’ordine che in questi giorni è passata o tutti o nessuno si esce o tutto è normale che non sta né in cielo né in terra”.

Skip to content