sabato, Febbraio 24, 2024
HomeAttualità"Sii Saggio, Guida Sicuro", arriva anche all'Università il progetto sulla sicurezza stradale

“Sii Saggio, Guida Sicuro”, arriva anche all’Università il progetto sulla sicurezza stradale

Dopo gli incontri formativi/divulgativi di #siisaggioguidasicuro, il progetto sulla sicurezza stradale promosso dalla Regione Campania e attuato dall’Anci Campania in collaborazione con l’Associazione Meridiani, tenutisi nei Comuni di Quarto, Pozzuoli e Battipaglia in presenza degli studenti di primo e secondo grado, si è svolta mercoledì 26 ottobre, la prima lezione formativa agli studenti dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” di Caserta. Difatti, da quest’anno il progetto si rivolge anche agli atenei della Regione Campania. All’incontro, dopo i saluti istituzionali di Riccardo Macchioni, Pro-Rettore agli Affari Economici dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Carlo Marino, Sindaco di Caserta e Presidente dell’Anci Campania; Franco Picarone, Presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania, Mario Morcone, Assessore alla Sicurezza, Legalità, Immigrazione della Regione Campania e Maria Antonia Ciocia, Direttore del Dipartimento di Economia dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, sono intervenuti il Vice Questore Aggiunto Ludovico Mitilini, Comandante della Sezione della Polizia Stradale di Caserta coadiuvato dall’Ispettore Giuseppe Mele, Comandante del Distaccamento della Polizia Stradale di Capua; Alfonso Montella, Professore di Sicurezza Stradale dell’Università di Napoli Federico II e Presidente Cts “Sii saggio, Guida Sicuro” e Antonella Scarano, Associazione Meridiani – Referente Scuole progetto “Sii Saggio, Guida Sicuro”. L’incontro moderato da Sonia Di Domenico, Presenter dell’Associazione Meridiani, è stato animato dalla presenza dell’attore e comico di Made in Sud Alessandro Bolide da anni testimonial del progetto. Di forte impatto emotivo la testimonianza di Vincenzo Garofalo, giovane ingegnere navale di Torre del Greco che da oltre sei mesi è ricoverato in ospedale dove sta andando avanti con la riabilitazione dopo un grave incidente in cui ha rischiato seriamente di morire.

#siisaggioguidasicuro, punta a stimolare la discussione e la riflessione sui temi della sicurezza stradale, delle misure di prevenzione e della tecnologia, aprendo le porte al dibattito e al confronto tra Famiglie, Scuole, Enti Locali e Forze dell’Ordine per sensibilizzare i giovani ai corretti comportamenti da assumere in strada. Lo scopo del progetto è quello di realizzare incontri informativi e divulgativi per sensibilizzare gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado e quelli universitari sul tema della sicurezza stradale, educando i giovani a comportamenti responsabili con guide sicure, coinvolgendo le amministrazioni comunali in base all’ alta mortalità registrata sulle tratte stradali di competenza.

Nella prima fase del progetto, durante gli incontri, gli studenti approfondiranno i fattori di rischio per l’utente della strada, sia esso pedone, ciclista, motociclista, automobilista. Alcune cattive abitudini rappresentano, infatti, un pericolo per la propria ed altrui sicurezza. Le finalità del progetto #siisaggioguidasicuro riguardano l’orientamento dei giovani, favorendo l’acquisizione di comportamenti responsabili alla guida, rendendo gli studenti al tempo stesso parte attiva del tutto, stimolando la loro creatività attraverso un Concorso d’Idee – “Inventa una soluzione per la sicurezza stradale!”. Questa può consistere in una proposta innovativa, nella forma ritenuta più appropriata dai partecipanti a concorso: foto, video, disegni, canzoni, testi con commenti al progetto presentato.

Gli studenti, nel corso del progetto, saranno seguiti nei lavori dai formatori e dal personale esperto sul tema della sicurezza stradale. Durante gli incontri sarà diffuso materiale sul progetto presentato e sarà proiettato lo spot realizzato dai testimonial della manifestazione Gigi e Ross, un video questo di forte impatto e grande sensibilità.

La seconda fase prevede la premiazione degli elaborati che avverrà a Napoli nel mese di Aprile 2023 con la realizzazione di un “Villaggio sulla Sicurezza Stradale” e di un galà sulla sicurezza stradale in presenza di tutti i testimonial, personaggi del mondo televisivo e dello spettacolo che affiancano da anni il progetto.

Il progetto si avvale della collaborazione dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, del Ministero dell’Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, dell’Anas, dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli, di PIARC – Associazione Mondiale della Strada, dell’Associazione Scientifica Infrastrutture Trasporto, del patrocinio di Rai Campania, della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Scuola Regionale della Polizia Locale, del CONI – Comitato Regionale Campania e dell’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, della media partner Rai Isoradio e del partenariato del Corpo Internazionale di pubblica Assistenza Universo Humanitas, della Fondazione Gerardino Romano, dell’Associazione XV Maggio MMXI e dell’Associazione Strada Facendo Onlus.

Skip to content