mercoledì, Aprile 17, 2024
HomeCulturaSisma 80, lo "sguardo" sul terremoto dei fotoreporter napoletani

Sisma 80, lo “sguardo” sul terremoto dei fotoreporter napoletani

Le macerie, le case puntellate, gli autobus del trasporto pubblico cittadino riadattati a luoghi di accoglienza per i terremotati, le proteste.

Non può aver dimenticato quelle immagini, chi il sisma del novembre 1980 lo ha vissuto.

Sui luoghi della tragedia ha lavorato il fotoreporter Luciano Ferrara, come lui tantissimi colleghi che attraverso il proprio lavoro hanno raccontato quei giorni in scatti.

100 di quelle immagini scattate dalle macchine di 20 fotografi, tra cui spicca Mimmo Jodice, poi recuperate dagli archivi delle più importanti agenzie di Napoli, compongono oggi Sisma 80.

Una mostra fotografica, ideata e diretta da Luciano Ferrara, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, che inaugurerà il 12 febbraio nel complesso monumentale di San domenico Maggiore.

Durante l’anteprima per la stampa, Luciano Ferrara, ha parlato dell’importanza di riuscire a salvare e preservare le foto contenute nei tanti archivi privati della città A raccogliere la sfida, Eleonora de Majo, ‘assessore alla Cultura del Comune di Napoli, intervenuta con il sindaco de Magistris

Skip to content