mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeSpettacoli"Stabiae Liberata", dalle memorie di Liberato D’Orsi l’incredibile storia della riscoperta di...

“Stabiae Liberata”, dalle memorie di Liberato D’Orsi l’incredibile storia della riscoperta di Stabia Antica

Scritto da Fabio Cocifoglia e prodotto da Casa del Contemporaneo, “Stabiae Liberata – dalle memorie di Liberato D’Orsi l’incredibile storia della riscoperta di Stabia Antica” rientra nell’ambito di Campania By Night 2021 a cura di Regione Campania e Scabec, realizzato con la consulenza scientifica di Comitato per gli Scavi di Stabia in collaborazione con il Parco Archeologico di Pompei.

Il primo racconto dello spettacolo è andato in scena a Villa San Marco mentre il secondo andrà in scena a Villa Arianna 10 e 11 settembre.

Le ville sono alcuni dei siti archeologici riportati alla luce dagli scavi condotti da D’Orsi negli anni ’50 e ‘60 e oggi ambientazione delle pièces teatrali di Casa del Contemporaneo.
In scena ci sono due uomini, due amici, un Preside ed un bidello – interpretati dallo stesso Cocifoglia e da Giampiero Schiano.

Due dimensioni di uno stesso racconto in un unico dialogo fra il “sopra” a Villa San Marco, dove un rapido incedere fra gli episodi salienti della vita di Liberato ci restituiscono il personaggio storico e il “sotto” a Villa Arianna, in cui il fuoco della narrazione sarà l’uomo più che le sue vicende – ciò che è nel profondo.

A spiegare l’importanza del lavoro di Liberato D’Orsi è Silvia Bertesago, responsabile archeologica degli scavi di Stabia.

Skip to content