mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeAttualitàTerme di Agnano, i lavoratori: "Comune ci ricollochi"

Terme di Agnano, i lavoratori: “Comune ci ricollochi”

Durante il confronto, si è parlato di un’eventuale ricollocazione dei lavoratori in altre partecipate del comune di Napoli,

DOMANI INCONTRO IN TRIBUNALE, OGGI IRRUZIONE IN CONSIGLIO COMUNALE

In attesa dell’incontro di domani in tribunale per discutere della richiesta della richiesta di concordato in continuità, momenti di tensione questa mattina nel consiglio comunale di Napoli dove i lavoratori delle Terme di Agnano, da 20 mesi senza stipendio, hanno fatto irruzione nell’edificio di via Verdi per incontrare i rappresentanti della giunta comunale. Circa una cinquantina di persone, i lavoratori affiancati dai rappresentanti del Si cobas, hanno forzato il blocco della polizia riuscendo a far aprire il portone di ingresso dell’Aula dove pochi minuti dopo sarebbe saltata la riunione degli eletti del popolo per la mancanza del numero di legale.

L’INCONTRO CON DUE ASSESSORI DELLA GIUNTA COMUNALE

Dopo aver forzato il blocco, una delegazione è riuscita a salire al piano del Consiglio ed è stata ricevuta dagli assessori Chiara Marciani e Teresa Armato, rispettivamente con delega al Lavoro e alle Attività produttive.

LAVORATORI CHIEDONO RICOLLOCAZIONE

Durante il confronto, si è parlato di un’eventuale ricollocazione dei lavoratori in altre partecipate del comune di Napoli, spiega Maria Rosaria Paumgardhen, lavoratrice delle Terme dal 1999.

Skip to content