domenica, Luglio 21, 2024
HomeCronacaTerremoto nei Campi Flegrei, la cronaca della serata

Terremoto nei Campi Flegrei, la cronaca della serata

Terremoto nei Campi Flegrei, la cronaca della serata

Due ore di terrore, due ore in cui la terra nei Campi Flegrei ha tremato come mai aveva fatto prima. Ore 19,51 i sismografi dell’Osservatorio vesuviano segnalano la prima scossa 3.5 sussultoria tipica del bradisismo. 10 minuti dopo la seconda spallata violenta e lunga 4,4. La più forte degli ultimi 40 anni.
La gente si riversa in strada. Questa volta la Solfatara fa sul serio. Numerose le crepe che si aprono in edifici e abitazioni. I cittadini dell’area flegrea da Agnano a Bacoli hanno paura a tornare a casa. Anche perché lo sciame sismico non si arresta.

Ore 21,31 altra scossa di minore entità 2.4 seguita poi da altre due botte forti in sequenza di 3,9 e 3,1 alle 21,46 e 21,55.
C’è chi fugge in strada recuperando pochi vestiti e generi di prima necessità chi si attrezza con le sedie sul lungomare Pertini che invece decide di trascorrere la notte in auto all’esterno dell’ex base Nato a Bagnoli.

Verso la mezzanotte si vedono le prime tende della protezione civile che in brevissimo tempo costruisce 4 punti di accoglienza.
La gente è spaventata ha paura e chiede risposte alle istituzioni. Temono che la “verità” viene taciuta.

(Interviste alla popolazione nel video allegato)

Skip to content