venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeAttualitàGennaio 2023: Napoli è sporca e i nuovi spazzini sono già "specie...

Gennaio 2023: Napoli è sporca e i nuovi spazzini sono già “specie in via d’estinzione”

Gennaio 2023: Napoli è sporca e i nuovi spazzini sono già “specie in via d’estinzione”

Guardando la città la signora aveva ragione. A 48h dal capodanno Napoli si presenta così, una discarica a cielo aperto. Interi quartieri e rioni, specie nella zona occidentale della città sono una distesa di sacchetti, ingombranti ma soprattutto fuochi pirotecnici abbandonati e non raccolti.
Eppure dopo le assunzioni dei nuovi dipendenti ASIA presentati in pompa magna dal sindaco Manfredi al Maschio Angioino, la città si aspettava fin dalla mattina del 1 gennaio marciapiedi, aiuole e strade non come la Svizzera ma almeno decenti. E invece la realtà purtroppo è tutt’altra. Dal 2022 al 2023 il decoro urbano è forse anche peggiorato con i cumuli della vergogna che non risparmiano nemmeno gli esterni degli uffici ASL. Qui siamo a Soccavo davanti la sede dell’Igiene mentale.
Fuorigrotta, Bagnoli, Pianura, Via Epomeo, Via Terracina. Soccavo, la zona antistante lo stadio Maradona le aree maggiormente ricoperte di sacchetti con cibo del veglione in avanzato stato di decomposizione.
Una situazione quella dell’igiene urbana che fa infuriare i cittadini.

Skip to content