mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeAttualitàIl dio ha la sua statua nel tempio, Napoli celebra il Maradona...

Il dio ha la sua statua nel tempio, Napoli celebra il Maradona day

Non poteva non cominciare dai Quartieri spagnoli il D Day.

Il giorno di Diego Armando Maradona, a un anno dalla sua scomparsa, ha avuto la sua prima tappa nei quartieri spagnoli dove il famoso murale è diventato un luogo di culto a tutti gli effetti e dove, gia da ieri, sostano gruppi di tifosi del Boca Junior arrivati dall’Argentina.

Tra maglie giallo blu e quelle azzurre dei tanti napoletani presenti, si è dovuto fare largo Aurelio de Laurentiis. Per il patron del Napoli, che ha omaggiato la gigantografia e l’altarino con un cuscino di fiori azzurri con impresso il numero 10, è stata la prima volta nello slargo diventato negli ultimi dodici mesi la mecca per i fedeli della chiesa maradoniana

L’evento clou del primo anniversario della morte del pibe era però l’inaugurazione della statua davanti al settore distinti dell’ex stadio san paolo dove sono intervenuti Diego Junior, con i nipotini di Maradona e gli ex compagni del Napoli degli scudetti

Skip to content