sabato, Aprile 20, 2024
HomeCronacaOmicidio Ugo Russo, ennesimo rinvio per udienza preliminare

Omicidio Ugo Russo, ennesimo rinvio per udienza preliminare

La data è il 27 aprile. Ancora un rinvio, da parte del Giudice per l'Udienza preliminare in merito alla richiesta di giudizio

Omicidio Ugo Russo, ennesimo rinvio per udienza preliminare 

La data è il 27 aprile. Ancora un rinvio, da parte del Giudice per l’Udienza preliminare in merito alla richiesta di giudizio formulata dalla Procura di Napoli nei confronti del carabiniere Christian Brescia (accusato di omicidio volontario aggravato) che la notte tra il 29 febbraio e il 1 marzo del 2020, nella zona di Santa Lucia, a Napoli, ha ucciso Ugo Russo.

LA PROCURA HA CHIESTO UN’INTEGRAZIONE ALL’INCIDENTE PROBATORIO

Il 14enne, insieme con un complice di 17 anni, aveva appena tentato di rapinare il Rolex al militare, imbottigliato nel traffico a bordo della sua auto, usando un’arma rivelatasi poi una replica di quelle originali. Il rinvio è giunto dopo l’escussione, durata diverse ore, del perito balistico che all’epoca si è occupato dell’incidente probatorio. La Procura, sulla base delle informazioni finora acquisite, ha chiesto un’ integrazione all’incidente probatorio e il giudice si è riservato di decidere. La difesa del carabiniere si è opposta a questa istanza sostenendo già sussistenti i presupposti per la decisione di rinvio a giudizio.

UDIENZA RINVIATA AL 27 APRILE

La prossima udienza è stata fissata per il 27 aprile. Come precedentemente anche oggi era presente in tribunale la famiglia di Ugo, che è difesa dagli avvocati Fusco, Di Donato e Mormile. All’esterno del tribunale, il comitato Verità e Giustizia per Ugo Russo (fonte Ansa)

Skip to content