giovedì, Luglio 25, 2024
HomeAttualitàSangiuliano - Sgarbi, a Napoli la stretta di mano sancisce la tregua

Sangiuliano – Sgarbi, a Napoli la stretta di mano sancisce la tregua

I due si sono prima abbracciati, poi stretti la mano, suggellando così la fine dei dissapori che avevano accompagnato le dimissioni del critico d’arte.

Sangiuliano – Sgarbi, a Napoli la stretta di mano sancisce la tregua

Pace fatta tra il ministro Gennaro Sangiuliano e l’ex sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi, entrambi a Napoli per la presentazione del nuovo libro di Vincenzo Rochira “Un sogno American – l’inizio”. Il primo ad arrivare è stato Sgarbi, il quale, pur non previsto all’evento, ha preso posto al tavolo dei relatori, poi il Ministro. I due si sono prima abbracciati, poi stretti la mano, suggellando così la fine dei dissapori che avevano accompagnato le dimissioni del critico d’arte.

Le parole di Sgarbi

“E’ – ha detto Sgarbi – la giornata dell’amicizia ritrovata. È vero che non avevamo litigato ma eravamo contrapposti sul fatto che un sottosegretario nelle sue funzioni, con deleghe abbastanza strette, potesse fare conferenze e spiegare l’arte. Raccontare l’arte è una delle mie funzioni, mi è stato proibito dall’antitrust e mi sono dimesso”.

Le parole di Sangiuliano

Dal Ministro, invece, è arrivato un importante endorsement in vista delle europee, per le quali Sgarbi è fresco candidato: “Non voglio fare campagna elettorale, ma il mio augurio è che in Europa possano andare persone come Vittorio”.

Skip to content