domenica, Febbraio 5, 2023
HomeCronacaScontri Ultrà, dopo l'autostrada tafferugli anche a Genova

Scontri Ultrà, dopo l’autostrada tafferugli anche a Genova

Allo stadio con le spranghe, identificati 80 ultra

Scontri Ultrà, dopo l’autostrada tafferugli anche a Genova. Dall’autostrada, dove c’è stato lo scontro tra tifoserie di Napoli e Roma, la guerriglia si è trasferita anche a genova. I

ALLO STADIO CON LE SPRANGHE

Stavano andando a vedere la partita Sampdoria-Napoli ma nel bagagliaio avevano tre spranghe di ferro forse usate negli scontri in A1. Per questo ieri pomeriggio quattro ultrà del Napoli hanno forzato un posto di blocco a Genova Nervi. I quattro, di età compresa tra i 21 e i 27 anni, sono stati inseguiti dagli agenti della polizia stradale e fermati poco dopo. I poliziotti hanno controllato il bagagliaio e hanno trovato le mazze. Il conducente ha spiegato che erano sue e per questo è stato denunciato.  I quattro sono stati portati in questura e sono stati identificati.

IDENTIFICATI 80 ULTRA’

Ieri i controlli di Polstrada e Digos sono stati intensificati dopo gli scontri avvenuti alle 14 in A1 tra romanisti e partenopei. La polizia genovese ieri ha identificato circa 80 ultrà napoletani fermati a Genova Est a bordo di nove pulmini. I tifosi, dopo le formalità, sono stati fatti tornare indietro e scortati fino al loro arrivo a Napoli.

 

Skip to content