giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeAttualitàScuole Baracca De Amicis accorpate, scoppia la polemica territoriale

Scuole Baracca De Amicis accorpate, scoppia la polemica territoriale

Un accorpamento tra due scuole che sta sfociando in una polemica sociale e politica.
Gridano alla discriminazione territoriale tra quartieri della stessa città, Napoli nella fattispecie, i genitori della scuola Baracca Vittorio Emanuele, di vico Tiratoio.
Secondo le mamme di questa scuola dei quartieri spagnoli, costretta a essere accorpata ad altro plesso per evitare la chiusura a causa di una platea scolastica attualmente sotto la soglia dei 600 studenti, è questa la lente con cui leggere la protesta delle maestre e dei dipendenti della De Amicis di via santa Teresa a Chiaia. Queste ultime nelle scorse ore hanno scritto a ministero, comune di Napoli e Regione contro l’unificazione dei due plessi e preparano un ricorso al tar.
Scrivono razzismo, mettendolo tra virgolette, le mamme della Baracca nella lettera inviata alle istituzioni competenti.
Razzismo della snob Chiaia nei confronti di troppo popolari Quartieri spagnoli.
In attesa di un incontro che ci sarà domani con l’assessore alla Scuola del Comune, Maura Striano, la polemica sui giornali è servita.
Dal consiglio d’istituto della Baracca, la presidente Maria Dolores Piezzo preferisce non rilasciare ulteriori dichiarazioni, facendo parlare il contenuto della lettera. Respinge le accuse di snobismo invece la dirigente della De Amicis, Delia Pelosi.

Skip to content