giovedì, Luglio 18, 2024
HomeCronacaBlitz anti droga nei Monti Lattari, sequestrate 15 piante

Blitz anti droga nei Monti Lattari, sequestrate 15 piante

Blitz anti droga nei Monti Lattari, sequestrate 15 piante

15 piante alte 1.80cm già in fase di fioritura, tra loro anche quella del tipo, purple weed, erba Viola, sono state rivenute e sequestrate dagli uomini dell’arma dei carabinieri.

I militari, impegnati da tempo nelle operazioni di controllo anti droga nell’area dei Monti Lattari, cosiddetta Giamaica Italiana, monitoravano i cambiamenti della vegetazione tramite anche l’utilizzo di droni ed elicotteri. È proprio grazie ad un drone infatti che i carabinieri hanno individuato ed arrestato un 68enne di Sant’Antonio Abate già noto alle forze dell’ordine e colto in flagranza di reato. Inutile per l’uomo il tentativo di fuga e di mimetizzazione nella vegetazione.

BLITZ “CONTINUUM BELLUM”

Quello di stamattina è solo l’ultimo dei blitz che ha visto impegnati i militari nella zona dei Monti Lattari. La scorsa estate una serie di operazioni, che furono denominate “Continuum Bellum” consentirono il sequestro oltre 600 piante di cannabis e marijuana. L’operazione di stamattina avviene a distanza di un anno di quella che permise di scovare il bunker che portava ad una delle piantagioni di cannabis più estesa nei Monti Lattari.

Il nascondiglio era progettato dalla criminalità organizzata locale come struttura per la coltivazione della cannabis: un bunker dotato di elettricità attraverso un collegamento illegale alla rete elettrica principale. All’interno vi erano lampade, alimentatori, sistemi di ventilazione, oltre a vasi riempiti di terra e materiali vari per la coltivazione.

Skip to content