mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeChiesa di NapoliLutto a Forcella, scomparso don Angelo Berselli

Lutto a Forcella, scomparso don Angelo Berselli

A Forcella impegnato in attività a favore dei ragazzi e dei giovani, dimostrandosi sempre in prima linea nell'annuncio del Vangelo

Lutto a Forcella, scomparso don Angelo Berselli

La chiesa di Napoli è in lutto per la scomparsa di don Angelo Berselli, parroco della chiesa di San Giorgio Maggiore a Forcella, deceduto all’età di 69 anni.

Il sacerdote era stato ordinato nel 1990 dall’allora arcivescovo di Napoli, il cardinale Michele Giordano, e aveva prestato servizio come parroco nella chiesa di Sant’Anna di Palazzo, ai Quartieri Spagnoli, per 15 anni.

SEMPRE IN PRIMA LINEA E AL FIANCO DEI GIOVANI DI FORCELLA

Qui si era impegnato in attività a favore dei ragazzi e dei giovani, dimostrandosi sempre in prima linea nell’annuncio del Vangelo e contro ogni forma di sopraffazione criminale.

Successivamente, don Angelo Berselli fu inviato come parroco nella chiesa di San Giorgio Maggiore, a ridosso del quartiere di Forcella. Anche qui, il sacerdote aveva avviato una serie di attività per i ragazzi e aveva animato l’unità pastorale, coordinando le attività con le altre parrocchie della zona.

LA COMMOZIONE DI DON DORIANO DE LUCA

La notizia della scomparsa di don Angelo Berselli ha suscitato grande commozione tra i fedeli. E tra coloro che lo hanno conosciuto e stimato per il suo impegno a favore dei più deboli.

“È salito alla Casa del Padre don Angelo Berselli, sempre in prima linea a favore dei ragazzi e dei giovani. Si è speso senza riserve per l’annuncio del Vangelo, centro ogni forma di sopraffazione criminale!”, ha scritto su Fb monsignor Doriano De Luca.

I FUNERALI MERCOLEDI’ 10 ALLE 16.20 CHIESA SUORE BETLEMITE AL VOMERO

I funerali si terranno domani pomeriggio alle ore 16.20 nella chiesa delle suore betlemite in via Bernardo Cavallino. La scomparsa di don Angelo Berselli lascia un vuoto incolmabile nella comunità di San Giorgio Maggiore. E in tutta la città di Napoli, dove il sacerdote aveva dedicato la sua vita all’annuncio del Vangelo e alla promozione del bene comune.

Skip to content