giovedì, Febbraio 9, 2023
HomeAttualitàUnione Nazionale Consumatori: ”Decreto benzinai è farlocco”

Unione Nazionale Consumatori: ”Decreto benzinai è farlocco”

La sospensione dell’attività in caso di irregolarità sulle comunicazioni dei prezzi alla pompa avverrà solo di 4 omissioni in 60 giorni.

Unione Nazionale Consumatori: ”Decreto benzinai è farlocco”

“Il governo prende in giro i consumatori con un decreto farlocco!”. Arriva a stretto giro la replica dei consumatori, dopo l’ennesima fumata grigia al termine dell’incontro tra le categorie dei benzinai e il Governo di stamane.

Per Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori: “In pratica non c’è alcun cambiamento rispetto alla normativa vigente e, comunque, nessun inasprimento delle sanzioni”.

SOTTO ACCUSA IL SISTEMA DI COMUNICAZIONE DEI PREZZI ALLA POMPA

L’obbligo di comunicazione dei prezzi della benzina sarà settimanale, e non giornaliero, e ad ogni variazione del prezzo.
Inoltre per il rappresentante dei consumatori “la chiusura per omessa comunicazione avverrà solo dopo 4 omissioni nell’arco di 60 giorni, e non più dopo tre senza limiti temporali anche non consecutivi.

RIVISTE ANCHE LE SANZIONI: DA 516 EURO A 500

Infatti la comunicazione settimanale e ad ogni variazione di prezzo è esattamente quanto già previsto dalla normativa vigente, ossia dal DM 15 ottobre 2010.

“Quanto alle multe, scendono da 516 a 500 euro e la sospensione dell’attività – conclude Donà – diventa una farsa, visto che nessuno al mondo sarà così stolto da fare 4 omissioni in appena 60 giorni”.

Skip to content