domenica, Luglio 21, 2024
HomeCronacaVia da Pomigliano, a 50 anni si dimette da Stellantis: "Niente futuro"

Via da Pomigliano, a 50 anni si dimette da Stellantis: “Niente futuro”

C’è chi, e sono sempre di più, non crede più nel futuro dello stabilimento Stellantis di Pomigliano d'arco

C’è chi, e sono sempre di più, non crede più nel futuro dello stabilimento Stellantis di Pomigliano d’arco, dove i lavoratori oggi hanno indetto otto ore di sciopero per chiedere maggior sicurezza nell’impianto di produzione. Il futuro sempre incerto, i numeri e le percentuali relative al declino costante della ex Fiat, a fronte di un aumento degli utili per il gruppo dirigente, sono il motivo che hanno spinto uno storico lavoratore del Gianbattista Vico, Gerardo Giannone, a firmare pochi giorni fa le dimissioni. Dopo 25 anni. Una notizia che è entrata nel dibattito politico sullo stabilimento di Pomigliano, e non solo, sul cui futuro aleggia lo spettro di una nuova chiusura, nonostante le rassicurazioni derivanti dalla messa in produzione della Pandina. Gerardo Giannone era tra gli operai che avevano difeso nel 2010 il referendum imposto dall’allora Ad di Fiat, Marchionne per tenere aperti i cancelli della fabbrica in provincia di Napoli.

Skip to content