giovedì, Luglio 18, 2024
HomeAttualitàVuoi chiarimenti dal Fisco? Adesso si pagherà fare domande scritte

Vuoi chiarimenti dal Fisco? Adesso si pagherà fare domande scritte

La somma da pagare per ottenere l'interpello varierà a seconda della tipologia del contribuente e del valore dell'istanza.

La via una piccola rivoluzione nei rapporti tra il fisco e i contribuenti. Prevista nel testo della riforma fiscale in discussione questa settimana nel prossimo Consiglio dei ministri, l’introduzione della possibilità di interpello all’Agenzia delle Entrate. E per ottenere chiarimenti sulle questioni fiscali a fronte di un contributo da versare da parte del soggetto richiedente.

LA SOMMA DA PAGARE VARIA DALLA TIPOLOGIA DI CONTRIBUENTE E DAL VALORE DELL’ISTANZA

Secondo quanto stabilito nella bozza, la somma da pagare per ottenere l’interpello varierà a seconda della tipologia del contribuente. E del valore della questione posta nell’istanza. L’importo versato sarà destinato al finanziamento della specializzazione e della formazione professionale del personale dell’Agenzia delle Entrate.

Per i contributi di piccole dimensioni, la possibilità di interpello sarà limitata ai casi in cui non è possibile ottenere risposte scritte tramite i servizi di interlocuzione rapida, supportati dall’utilizzo di tecnologie digitali e dell’intelligenza artificiale.

NEL 2022 L’AGENZIA DELLE ENTRATE HA RISPOSTO A 22MILA INTERPELLI

Il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ha dichiarato che nel 2022 sono state fornite circa 18mila risposte all’interpello. Un numero decisamente elevato che testimonia la complessità del sistema normativo tributario italiano e l’impegno del personale dell’Agenzia delle Entrate.

Questa nuova possibilità di interpello potrebbe essere un’opportunità per i contributi italiani di ottenere maggiori chiarimenti sulle questioni fiscali che li riguardano e di poter fare le scelte migliori sulla base di informazioni più precise. Allo stesso tempo, tuttavia, sarà importante che l’Agenzia delle Entrate gestisca con efficienza le richieste di interpello per garantire una risposta tempestiva ed efficace a tutti coloro che ne faranno richiesta.

Skip to content