A ventisei anni di distanza dalla strage del bar Sayonara di Ponticelli a Napoli, l’associazione antimafia Libera ha organizzato una marcia per le strade del quartiere insieme agli studenti delle scuole di ogni grado, del quartiere, alla società civile per la quinta marcia in memoria delle quattro vittime innocenti della strage di Ponticelli dell’11 novembre 1989, Gaetano De Cicco, Salvatore Benaglia, Domenico Guarracino e Gaetano Di Nocera. Presente anche Don Luigi Ciotti, presidente di ‘Libera, associazione, nomi e numeri contro le mafie’.

I partecipanti hanno posizionato una scultura in memoria delle Vittime dell’11 Novembre e di tutte le vittime innocenti della camorra in piazza Egizio Sandomenico a Ponticelli, non lontano dal luogo della tragedia. Nelle ultime settimane gli attivisti del Presidio hanno incontrato gli studenti delle scuole del territorio per sensibilizzarli per costruire insieme percorsi di memoria e prepararli al giorno della marcia: insieme a loro i rappresentanti del Coordinamento Campano dei Familiari delle Vittime della criminalità. Alla marcia ha preso parte anche l’assessore alle Politiche giovanili del comune di Napoli, Alessandra Clemente